Gonzalo Higuain (©Getty images)

NEWS MILAN – E’ il peggior Gonzalo Higuain degli ultimi 5 anni. Tra Napoli e Juventus, infatti, mai era arrivato a Natale con una media realizzativa così bassa come quella attuale in casa Milan.

Come infatti sottolinea l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, in Campania arrivò in questo periodo con 8 gol segnati al primo anno, 7 al secondo e 14 al terzo. In bianconero, furono già 10 le reti a dicembre al primo anno e 9 al successivo. Il dato tra le fila del Diavolo invece è impietoso: appena 5 le esultanze personali finora, l’ultima il 28 ottobre in occasione di Milan-Sampdoria. Ma per completezza va pur detto – sottolinea il quotidiano – che in rossonero non è supportato dai compagni di reparto come accadeva in passato: ora deve fare i conti con un Hakan Calhanoglu involuto, un Samuel Castillejo ancora spaesato e un Suso che tende spesso a far valere il suo sinistro a giro che a fraseggiare. Resta però solo una parziale attenuante per l’argentino, non una giustifica assoluta.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

A oggi, in ogni caso, il quadro è chiaro: il Pipita incide più sul bilancio che sul campo, con la proporzione tra lo stipendio da 9,5 milioni di euro e le sue giocate determinanti assolutamente sfavorevole per il club. Se si divide il valore del prestito da 18 milioni con i gol complessivi in rossonero, ossia 7 contando anche l’Europa League, risulta che ogni timbro è costato due milioni e mezzo. Tanti, decisamente troppi in un periodo storico così delicato per le casse della società. La bilancia – evidenzia il giornale – deve almeno tornare in equilibrio affinché il riscatto da 36 milioni diventi conveniente. A oggi è normale che Elliott Management Corporation si faccia quanto meno delle domande.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it