Tiemoué Bakayoko Alberto Grassi
Tiemoué Bakayoko e Alberto Grassi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il mondo Milan capovolto all’improvviso, con gli scenari tutti ribaltati. Prima per esempio l’attacco segnava ma la difesa era puntualmente bucata, ora la retroguardia è blindata ma l’attacco è sterile. Prima il peggior innesto del mercato estivo era Tiemoué Bakayoko, ora invece è il migliore per distacco.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, la metamorfosi del centrocampista è una grande notizia e uno dei più grandi meriti da ascrivere a Gennaro Gattuso. Il problema, purtroppo, è che questo exploit non basta al momento per cambiare gli scenari: restano tanti i 35 milioni fissati dal Chelsea per il riscatto, troppi considerando la battaglia in corso con la Uefa e una disponibilità economica per la campagna acquisti non proprio smisurata.

Male invece tutti gli altri. Pepe Reina, Mattia Caldara, Ivan Strinic, Diego Laxalt, Alen Halilovic, Samuel Castillejo e Gonzalo Higuain: per un motivo o per l’altro, tutti stanno chiudendo questo 2018 in modo amaro. Il simbolo di un mercato flop – aggiunge il quotidiano – è certamente quel Pipita che sta deludendo oltremodo: ora sono addirittura nove le partite senza goal per lui, un’eternità. Anno nuovo e vita nuova: sarà questo l’obbligo in casa Diavolo. Prima, però, va chiuso positivamente un anno fin troppo altalenante e incompleto.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it