Gonzalo Higuain Milan spal
Gonzalo Higuain (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Gonzalo Higuaín è tema di discussione in casa Milan, nel frattempo la Juventus osserva attentamente il tutto. Tra nervosismo, indiscrezioni di mercato e richiami vari, la Vecchia Signora monitora con attenzione gli sviluppi di una vicenda che la riguarda direttamente.

La situazione nel frattempo è chiara e delicata: 18 milioni di euro sono già stati spesi in estate per il prestito, 9 milioni netti corrispondono all’attuale ingaggio e 36 altri dovrebbero essere versati in estate nelle casse bianconere per il riscatto. Nel frattempo però il bottino è magro: appena le  8 reti totali finora, di cui solo 6 in 15 partite di campionato. Troppo poco per l’investimento fatto la scorsa estate, ecco perché ieri Leonardo ha tuonato in conferenza chiedendo la svolta al Pipita.

Per restare aggiornato sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Calciomercato Milan, ecco cosa può succedere in estate con Higuaín

La premessa è d’obbligo: in caso di mancato riscatto, Elliott Management Corporation avrebbe sostanzialmente buttato via i 18 milioni per il solo prestito. Ma a questo punto – rivela Tuttosport oggi in edicola – la società piemontese inizia comunque a temere davvero che allo scadere dei termini il sudamericano faccia ritorno a Vinovo. Il che significherebbe una consistente minusvalenza, visto che i 36 milioni erano stati calcolati al millimetro per arrivare a chiudere a zero l’operazione costata 90 milioni col Napoli nell’estate del 2016.

Sarebbero tre gli scenari in caso di una clamorosa non conferma rossonera a fine campionato. Primo: cedere il giocatore a un altro club, cercando di raggiungere la fatidica quota concordata inizialmente col club di Via Aldo Rossi. E non è un caso che nei giorni scorsi Fabio Paratici abbia ripreso i contatti con il Chelsea, riallacciando il discorso lasciato a metà in estate, prima che i londinesi indietreggiassero lasciando campo al Diavolo. La seconda via sarebbe un possibile escamotage milanista: ossia far scadere l’opzione del riscatto, poi poi ritrattare la cessione e chiudere l’affare a una cifra vantaggiosa per entrambe le parti ma inferiore rispetto al valore odierno. In questo il calciatore dovrebbe essere complice, rifiutando tutte le alternative e sposando in pieno il progetto lombardo. Scenario non proprio certo però, considerando la situazione attuale. Infine, ultima e più improbabile soluzione, ci sarebbe il rientro definitivo a Torino alla corte di Massimiliano Allegri. Scenario difficilissimo e quasi impossibile, considerando ammortamento e stipendio che tornerebbero a pesare sulla società di Andrea Agnelli. Senza poi considerare l’aspetto tecnico, lì dove c’è già abbondanza con uno strapotere offensivo non indifferente.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore