luca banti arbitro juventus milan moviola (1)
Luca Banti (©Getty Images)

NEWS MILAN – Ha creato polemiche la direzione di gara di Luca Banti in Juventus-Milan di Supercoppa Italiana. Alcuni episodi non sono stati ben digeriti né da Gennaro Gattuso né dai suoi giocatori, oltre che dai tifosi.

Una situazione sicuramente dubbia riguarda un calcio di rigore richiesto nel finale per fallo di Emre Can su Andrea Conti. L’arbitro non ha ritenuto di andare a controllare se fosse penalty o meno. L’ex direttore di gioco Graziano Cesari a Sportmediaset ha così analizzato l’episodio da moviola: «Sono rimasto sorpreso sull’ultima decisione di Banti, quando non è andato a rivedere l’intervento di Emre Can su Conti. E’ un intervento che meritava maggior attenzione in un momento particolare della gara. Era meglio se andasse al monitor, così come aveva detto a Gattuso che stava protestando per la concessione del rigore. L”intervento di Emre Can su Conti avrei dato rigore perché l’intervento è in scivolata e non tocca mai il pallone».

Cesari ha anche parlato di altre situazioni capitate durante Juventus-Milan di Supercoppa Italiana: «Nessun dubbio sull’espulsione di Kessié, assolutamente meritata. Sul gol di Ronaldo, c’è un difensore che con il piede tiene in gioco il portoghese. Il fallo di mano di Zapata? Il braccio si allarga ma la distanza è ravvicinata. In questo caso è la discrezionalità arbitrale che induce a fischiare o meno. Non mi sarei comunque stupito se avesse dato rigore».

 

Matteo Bellan