Milan, rifiutata un’offerta da 12 milioni per Osimhen

Victor Osimhen
Victor Osimhen (@Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Una pista per il futuro che è divenuta attuale e primaria negli ultimi giorni. Il club rossonero ha provato a mettere la freccia per il talento nigeriano Victor Osimhen.

Si tratta di un attaccante centrale, molto mobile e fisicamente roccioso, che gioca attualmente in Belgio, precisamente nello Charleroi. Nelle scorse ora il piccolo club belga ha sfruttato la clausola da 3,5 milioni di euro per riscattare Osimhen a titolo definitivo dal Wolfsburg, squadra tedesca che in estate aveva girato il talentino africano in prestito per fare esperienza.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato Milan, CLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, niente da fare anche per Osimhen

Il Milan si era inserito, come già riferito ieri dalla stampa belga, provando a portare Osimhen immediatamente in Italia cercando di convincere lo Charleroi dopo il riscatto. Ma la burocrazia si era già imposta contro i rossoneri, che non potevano comunque ingaggiare nella sessione invernale il calciatore classe ’98 per via del suo passaporto extracomunitario. Se ne riparlerà a giugno prossimo, anche se secondo Transfermarkt.it il Milan ha comunque messo sul piatto una proposta concreta quest’oggi per cercare di bloccare definitivamente Osimhen, allontanare la concorrenza e abbracciarlo nella session estiva.

I rossoneri avrebbero proposto 12 milioni di euro per acquistare Osimhen, ma lo Charleroi ha scelto di scartare l’offerta e valutare più in seguito altre proposte per il suo centravanti, già autore di 9 reti in questa stagione. L’idea del club bianconero sarebbe quella di valorizzare al massimo il ventenne nigeriano e sperare che tra sei mesi la sua valutazione di mercato attuale sia almeno raddoppiata. Il Milan resta in agguato, come detto in estate si riparlerà di Osimhen come possibile rinforzo di prospettiva che potrà affiancarsi a Piatek e Cutrone per un attacco giovane, talentuoso e voglioso di gol.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it