uefa logo
Logo UEFA (©Getty Images)

La dipartita di Emiliano Sala ha sconvolto l’intero mondo del calcio. La tragica fine nell’aereo inabissatosi nella Manica lo scorso 21 gennaio, con la Polizia di Dorset che pochi giorni fa ha confermato che i resti trovati nel relitto del velivolo appartengono al calciatore.

Lo scorso fine settimana sia in Ligue 1 che in Premier League ci sono stati i consueti minuti di silenzio, così come sia Nantes che Cardiff hanno giocato con il lutto al braccio. Anche la UEFA ha deciso di effettuare un minuto di raccoglimento prima delle partite di Champions League ed Europa League che si giocheranno questa settimana. Inoltre, le squadre che parteciperanno alle due competizioni potranno, se lo vorranno, indossare la fascia nera al braccio. Peraltro un’altra tragedia, stavolta in Brasile, ha colpito il calcio in settimana: il rogo in cui hanno perso la vita dieci giovani calciatori del Flamengo, ex squadra di Lucas Paquetà che proprio domenica sera ha dedicato a loro il suo primo gol rossonero.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle News MilanCLICCA QUI <<

Sempre su Emiliano Sala, ha rilasciato alcune dichiarazioni Aleksander Čeferin, presidente della Uefa: “A nome di tutti noi della UEFA, vorrei esprimere le mie più sincere condoglianze alla famiglia e ai familiari di Emiliano Sala per la loro perdita. Sono profondamente rattristato che la sua vita sia stata così crudelmente portata via in giovane età e invito i sostenitori di tutto il continente a rendere omaggio alla sua memoria nei prossimi giorni”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione Milanlive.it