Davide Calabria
Davide Calabria (©Getty Images)

NEWS MILAN – In serata Davide Calabria è intervenuto ai microfoni del canale Milan TV. Il terzino destro rossonero ha affrontato più argomenti di attualità riguardanti lui e la squadra.

Il numero 2 della formazione di Gennaro Gattuso è partito parlando della vittoria per 3-1 sabato sera a Bergamo contro l’Atalanta: «La vittoria con l’Atalanta è stata fondamentale, contro una diretta concorrente per la Champions: ci dà grande fiducia. Ci sono state partite in cui potevamo cambiare passo e non siamo riusciti, cosa che invece abbiamo fatto nel secondo tempo con i nerazzurri, contro una squadra che era in serie positiva e in casa aveva battuto anche la Juve. Il gol di Piatek nel recupero del primo tempo ha fatto svoltare la gara».

A Calabria è stato anche chiesto di Lucas Paquetà e Krzysztof Piatek, i due rinforzi di gennaio che stanno avendo un grande impatto sul Milan: «Sono due ragazzi genuini con voglia di lavorare. Non hanno mai preteso nulla e danno sempre il 100%. Si sono adattati dal primo secondo e ci stanno dando una grandissima mano. Stanno facendo benissimo entrambi, speriamo continuino così».

Il rendimento di Davide sta complicando il reinserimento di Andrea Conti, che ambisce ad essere titolare ma ha di fronte un concorrente amico difficile da scavalcare nelle gerarchie adesso. Il terzino bresciano commenta: «Io e Conti abbiamo giocato insieme in Nazionale Under 21 dove lui faceva il terzino destro e io il quarto di centrocampo, ma ci potevamo alternare senza problemi. Anche con il Milan abbiamo giocato insieme, contro la Fiorentina e la Juve dove il Mister mi ha schierato da mezzala. Per qualche spezzone di partita possiamo anche coesistere sulla stessa fascia. Io posso anche giocare terzino sinistro, non è il mio ruolo naturale ma mi posso adattare».

Il giocatore rossonero si è espresso pure sulla propria crescita, evidente di stagione in stagione grazie ad un impiego continuativo: «A Mister Gattuso non potrei chiedere di più. Già con Montella avevo iniziato a giocare con più regolarità, prima di subire un brutto infortunio, ma a lanciarmi tra i grandi fu Mihajlovic. Venivo dalla Primavera e dopo due ritiri con la prima squadra, il Mister decise che non mi avrebbero dato in prestito. Su cosa devo ancora migliorare? Sto lavorando molto per migliorare i cross, anche perché Piatek è un giocatore che si muove molto e si fa trovare».

Infine si è parlato del centrocampo del Milan, che sta funzionando abbastanza bene in questo 2019. Calabria spende le seguenti parole per i compagni: «Chiaramente con Biglia e Bonaventura i meccanismi sono diversi, ma siamo stati fortunati a trovare questo Bakayoko, è un carrarmato e non pensavo potesse fare così bene. L’assenza di Bonaventura si è fatta sentire perché è un giocatore che si inserisce molto e per me era facile andare sul fondo e crossare in mezzo per trovare Jack».

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore