Gerard Deulofeu
Gerard Deulofeu (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANGerard Deulofeu è stato più volte accostato al Milan, per un ritorno nel corso della sessione invernale di mercato. Il giocatore sta facendo molto bene nel Watford, con diversi gol segnati in Premier League.

All’agenzia Reuters l’esterno spagnolo ha rilasciato una lunga intervista durante a quale ha parlato della sua esperienza al Watford, che gli garantiva una maggiore sicurezza di giocare titolare rispetto a quanto facesse nel Barcellona: “Sono uno a cui piace giocar tanto, non amo stare in panchina o saltare partite, quindi sono venuto qui a Watford per giocare il più possibile. Sono soddisfatto della mia decisione. Da quando ero bambino ho giocato sentendomi addosso la pressione dei paragoni con calciatori importanti. Ma tutto questo appartiene al passato. Il Watford non è il Barcellona: non c’è la stessa pressione, quindi giochi con più tranquillità. Ma ciò che voglio è raggiungere il mio apice e lavorerò duro per farlo. Il Watford ha un buon profilo ma per ora non è un top club. Siamo ottavi in classifica, in lotta per il settimo posto, ma non posso chiudere la porta ad altre squadre. Sono concentrato sul Watford. L’infortunio al metatarso che mi ha fatto iniziare la stagione solo a ottobre? Un disastro, ma bisogna andare avanti. Il Watford ha avuto molta fiducia in me e stiamo facendo un’ottima stagione; ora dobbiamo finirla bene”.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, Deulofeu vuole un top club: l’intervista

L’obiettivo però è quello di giocare in un club con maggiori ambizioni, e in tal senso le indiscrezioni che lo volevano vicino al Manchester City. Queste le sue parole in merito: “Ovviamente il mio obiettivo è giocare in un top team, come normale per qualsiasi professionista. City? Mi piacerebbe, sto lavorando anche per questo. Mi piacciono molto le loro ali: De Bruyne, Sané, Sterling e Mahrez, ragazzi che giocano come me, quindi perché no? Lotterò per questo, anche se resto concentrato sul far bene dove sono adesso”.

Infine un commento su Pep Guardiola, ora allenatore del City ma in passato suo tecnico ai tempi del Barcellona: “Per me è stato un allenatore molto speciale, il primo che ebbi al Barcellona. Un grande allenatore e una bella persona. Conservo bellissimi ricordi di quell’epoca, ma mi sarebbe piaciuto poter vivere un’intera stagione con lui. Ero giovane e non frequentavo molto quello spogliatoio, ma gli sono davvero grato per le opportunità che mi ha dato. Stavo facendo bene al Milan, poi sono tornato al Barça. Lì ho avuto le mie opportunità, forse non abbastanza, e dopo non ho visto il campo per un mese”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it