Yacine Brahimi
Yacine Brahimi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Allan Saint-Maximin e non solo: soprattutto in caso di qualificazione in Champions League, saranno due gli esterni nel mirino del Milan per la prossima stagione. Così sul taccuino del Dt Leonardo prende quota anche il nome di Yacine Brahimi, esterno del Porto in scadenza di contratto a giugno.

In attesa della risposta del TAS al nuovo ricorso contro la decisione della UEFA, Elliott Management Corporation programma il mercato estivo. E l’intento è quello di fare un nuovo e robusto passo in avanti dopo quello invernale con gli arrivi di Lucas Paquetá e Krzysztof Piatek.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, osservatori in Portogallo per Brahimi

Serve il salto di qualità, giocatori di spessore assoluto. Così con una difesa blindata e con un centrocampo anche completo, è sull’attacco che si concentrerà il mercato della dirigenza rossonera. Del resto oltre Suso e Hakan Calhanoglu, che già non hanno convinto al 100% quest’anno, anche Samuel Castillejo e Fabio Borini hanno offerto prestazioni discontinue. E proprio Suso – riferisce Tuttosport – potrebbe essere sacrificato per la causa, così da incassare un tesoretto dal 40 milioni di euro che andrebbe reinvestito subito. Oltre Allan Saint-Maximin, che resta il nome in pole position, restano in lizza anche Gerard Deulofeu del Watford ed Everton del Grêmio oltre al grande sogno rossonero Federido Chiesa per cui bisogna fare un discorso a parte.

Salgono però le quotazioni anche di Brahimi, e arrivano autorevoli conferme anche dal Portogallo. Secondo quanto infatti riferisce la stampa locale, domenica scorsa un osservatore milanista ha seguito il match fra Feirense e Porto proprio per osservare da vicino l’attaccante algerino. Leonardo, insieme al capo scout Geoffrey Moncada, sta dunque inviando osservatori in giro per l’Europa, visto che domenica un altro emissario era in Francia per seguire Marsiglia-Nizza per Saint-Maximin e un ulteriore in Croazia per seguire Dani Olmo in Europa League. Brahimi – puntualizza il quotidiano – è al limite della ‘linea Gazidis’, visto che il nuovo Ad rossonero non è un amante dei giocatori over 30. Sarebbe tuttavia una buona opportunità per rinforzare la squadra senza svenarsi ulteriormente sul mercato, una soluzione low-cost considerando anche il fair play finanziario e che permetterebbe uno strappo alla regola dato che bisognerebbe pagare solo le commissioni all’agente. Con 50 presenze con la nazionale algerina e 42 nelle coppe europee, di cui 37 in Champions, vanta comunque un’ottima esperienza utile per la rosa di Gennaro Gattuso.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it