Krzysztof Piatek
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

NEWS MILAN – Diversi giornalisti l’hanno bocciato dopo il derby perso contro l’Inter, ma Krzysztof Piatek non si è affatto demoralizzato. Anzi, ha risposto alla grande regalando una vittoria importante alla sua Polonia contro l’Austria nel match di qualificazione agli Europei 2020.

Entrato sullo 0-0 al 59′ al posto di Piotr Zielinski, il centravanti del Milan è andato in rete dieci minuti dopo con un colpo di testa ravvicinato. Non una marcatura complicata per il bomber polacco, che però era al posto giusto nel momento giusto. L’ex Genoa ha permesso alla sua nazionale di conquistare 3 punti fondamentali nel girone G.

Jerzy Brzeczek, commissario tecnico della Polonia, aveva preferito partire con la coppia titolare composta da Robert Lewandowski e Arkadiusz Milik nel suo 4-4-1-1 (o 4-4-2). Non riuscendo a sbloccare il risultato in casa dell’Austria, nel secondo tempo ha optato per qualche cambiamento e l’ingresso di Piatek è stato decisivo. Per il numero 19 del Milan si tratta della seconda rete in tre presenze con la maglia della nazionale polacca. La sua media realizzativa è molto alta in ogni ambito.

Tenendo conto anche dei gol messi a segno tra Genoa e Milan, cioè 27, il centravanti originario di Dzierżoniów è arrivato a quota 29 marcature stagionali. Un bottino niente male. In Serie A sono complessivamente 19, 13 in maglia rossoblu e 6 con quella rossonera. In Coppa Italia sono 8: 6 col Grifone e 2 col Diavolo. Un’annata straordinaria per Piatek, che dodici mesi fa giocava nel KS Cracovia ed era pressoché sconosciuto.

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it