Moise Kean Italia
Moise Kean (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – In questi giorni si fa un gran parlare di Moise Kean, attaccante classe 2000 che Roberto Mancini ha deciso di convocare nell’Italia maggiore. Il talento della Juventus è andato subito in gol, realizzando il 2-0 nella vittoria contro la Finlandia a Udine.

Recentemente il ragazzo era andato in gol in campionato contro l’Udinese, doppietta nel 4-1 della squadra di Massimiliano Allegri. Un momento d’oro per il centravanti nato a Vercelli, che era stato mandato in campo persino nel match di Champions League contro l’Atletico Madrid. Un segnale di grande fiducia da parte dell’allenatore della Juve nei suoi confronti. E il CT Mancini ha deciso di chiamalo nella Nazionale maggiore, sorprendendo tutti.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news di calciomercato MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, retroscena su Kean

Il contratto in scadenza a giugno 2020 mette la Juventus nella condizione di cercare presto un accordo per il rinnovo. L’agente di Kean è Mino Raiola, con il quale il club bianconero vanta ottimi rapporti. L’intesa dovrebbe arrivare, anche se è inevitabile che circolino indiscrezioni di calciomercato legate ad un possibile trasferimento del giocatore in estate. Lui vuole giocare con continuità e a Torino non è semplice.

Sul sito gianlucadimarzio.com viene rivelato che il Milan nella sessione di calciomercato del gennaio 2019 aveva fatto un sondaggio. C’era stato un contatto con l’entourage di Kean, talento che piace molto sia a Leonardo che a Gennaro Gattuso. La società rossonera, però, non approfondì troppo dato che era alle prese con i malumori di Gonzalo Higuain e la necessità di trovare un degno sostituto. Inoltre, non si voleva né rischiare di rovinare i rapporti con la Juventus e neppure togliere ulteriore spazio a Patrick Cutrone. Da Torino, comunque, non erano arrivate aperture per un eventuale trasferimento del ragazzo. Anche altri club si erano mossi, ma senza successo.

Nella prima metà di stagione Kean non aveva avuto spazio, pertanto era normale pensare ad un trasferimento in prestito nel gennaio 2019. Invece, Allegri e il direttore sportivo Fabio Paratici hanno deciso di trattenerlo. Una scelta che comunque ha sortito degli effetti, visto che col tempo Moise ha iniziato ad avere un po’ di minutaggio e sta mostrando le proprie qualità.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it