Gazzetta – Juventus-Milan, pagelle: bene Borini, disastro Calabria

Il Milan esulta contro la Juventus (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non è bastato al Milan un pomeriggio d’orgoglio in casa della Juventus per riprendere il cammino verso il 4° posto Champions. Ieri è infatti arrivata la terza sconfitta nelle ultime quattro gare di campionato.

Un k.o. dettato certamente dagli errori clamorosi dell’arbitro Fabbri, che ha negato un rigore solare al Milan e ha graziato le scorrettezze di qualche bianconero, ma anche dall’ingenuità dei rossoneri stessi. In particolare, a livello individuale, vanno trovate le colpe di un risultato che poteva essere decisamente migliore. Dunque prova generale incoraggiante ma vanno corretti quei macroscopici difetti anche di carattere singolo che stanno limitando la corsa del Milan.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Juventus-Milan, le pagelle del match

Intanto, come di consueto, la Gazzetta dello Sport ha pubblicato oggi voti e pagelle ai calciatori del Milan scesi in campo ieri sera all’Allianz Stadium. Il giudizio complessivo non appare così negativo nonostante la sconfitta, ma non mancano alcune palesi bocciature.

Iniziamo dai ‘buoni’: positiva la prova di Krzysztof Piatek (voto 7) autore di un gol illusorio e di alcune progressioni da campione vero. Tra i più brillanti si segnala Fabio Borini, mossa a sorpresa di Gattuso che si merita un 6.5 in pagella per corsa, dinamismo e qualche accenno anche di qualità. Stessi elogi anche per un Romagnoli combattivo, un Bakayoko mai domo e un Calhanoglu finalmente leader in mezzo al campo.

Prova opaca ma sufficiente per Kessie e Rodriguez, dai quali ci si aspetta sempre qualcosa in più. I bocciati invece (voto 5 generale) sono tre in particolare: l’ingenuo Musacchio, che perde punti per il fallo che costa il rigore di Dybala. L’impreciso Calabria che con un errore disastroso spiana la strada al 2-1 di Kean e infine un Suso che ormai non sembra riuscire ad uscire dal torpore stagionale.

foto Gasport

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it