Hakan Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Quando il Milan nell’estate 2017 spese circa 22 milioni di euro per acquistare Hakan Calhanoglu dal Bayer Leverkusen tutti i giornali si soffermarono sulle caratteristiche tecniche migliori del turco.

Il calciatore classe 1994 è un elemento di classe e di buona duttilità tattica, ma ciò che era noto anche in Bundesliga riguardava la sua precisione letale sui calci di punizione, qualità che lo aveva fatto conoscere anche all’estero fin dai tempi in cui era un giovane di belle speranze dell’Amburgo. Una tendenza da ‘cecchino’ che però al Milan non è stata affatto rispettata.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

In due stagioni con la maglia rossonera Calhanoglu ha segnato soltanto due reti su calcio piazzato diretto: la prima in Europa League contro l’Austria Vienna e la seconda contro la Fiorentina in campionato, entrambe però riguardanti la stagione 2017-2018. Nel campionato in corso il numero 10 del Milan non è riuscito mai ad andare a segno dalle sue mattonelle, entrando nelle statistiche dei calciatori di punizioni meno precisi d’Europa.

La classifica stilata da Sofa Score indica Calhanoglu tra i tiratori meno brillanti della stagione considerando i cinque massimi campionati europei. La sua media è di zero reti su dieci tentativi stagionali. Peggio di lui solo in pochi: Ciano del Frosinone, Berardi del Sassuolo, Alaba del Bayern Monaco e, udite udite, Cristiano Ronaldo della Juventus che finora non ha segnato neanche una rete da piazzato su sedici tentativi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it