Striscione fascista: Daspo per otto ultras della Lazio

striscione mussoliniNEWS MILAN – Lo scorso 24 aprile è stato un giorno molto triste. Per il calcio e per l’Italia intera. Protagonisti in negativo alcuni tifosi della Lazio, autori di cori razzisti per Tiemoué Bakayoko e, nel pomeriggio, di uno striscione pro Mussolini.

In queste ore sono arrivate notizie in merito a quel brutto episodio. Sergio Bracco, questore di Milano, come scrive la ‘Gazzetta dello Sport’, ha disposto il daspo per otto ultrà biancocelesti, membri del gruppo Irriducibili. A questi si aggiunge anche un tifoso dell’Inter, trovato in corso Como in possesso di un manganello telescopico di 40 cm. Non è il primo episodio per questo piccolo gruppo di “tifosi”, che avevano esposto uno striscione con scritto “Onore a Benito Mussolini” nei pressi del punto dove venne esposto il corpo del Duce nel capoluogo lombardo.

Infatti questi otto ultrà avevano altri precedenti penali e di polizia: adunata sediziosa, possesso, lancio o utilizzo di materiale pericoloso in manifestazioni sportive, travisamenti in occasione di pubbliche manifestazioni, danneggiamento, porto abusivo di armi e strumenti atti ad offendere, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce. Uno di questi ha anche omicidio doloso fra i precedenti. Insomma, un repertorio niente male. E nonostante tutto, nel tempo questi personaggio hanno continuato ad entrare negli stadi.

 

Redazione MilanLive.it