Milan, sondaggio per Gasperini: Champions decisiva

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un allenatore che pratichi il bel gioco e che valorizzi l’intera rosa: è questo l’identikit di Elliott per la nuova guida tecnica di fine stagione. Profilo, in Italia, che corrisponde perfettamente a Gian Piero Gasperini, autore di un vero e proprio miracolo alla guida dell’Atalanta.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Come infatti riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport, il 61enne piemontese è una delle figure più apprezzate all’interno della società rossonera. Il lavoro a Bergamo, del resto, è stato encomiabile sia sotto il profilo del gioco che del mercato, perché oltre agli straordinari risultati raggiunti, la società bergamasca ha anche venduto a peso d’oro tanti giocatori maturati sotto la gestione del tecnico di Grugliasco. Ed è questo, in particolare,  uno degli aspetti primari che ha colpito l’attuale management milanista con Leonardo come primo sponsor. Soprattutto in ottica del fair play finanziario, sarebbe fondamentale per il club far lievitare il costo dei cartellini e creare plusvalenze. Un modus operandi, tra l’altro, che combacia perfettamente con le idee dell’amministratore delegato Ivan Gazidis.

In queste settimane – rivela il quotidiano – sono già stati realizzati i primi sondaggi, e l’approdo in una big, nonché coronamento finale di una carriera trascorsa a insegnare calcio in provincia, tenta fortemente il tecnico, ma servirà comunque un’offerta e un progetto davvero irrinunciabile per lasciare la sua oasi felice. In piena corsa per la Champions League e in finale di Coppa Italia, Gasperini viene infatti osannato come una divinità in città. E se dovesse realmente centrare il quarto posto, avrebbe tutta l’intenzione di continuare l’avventura sulla panchina nerazzurra. Per questo motivo il Milan ha deciso di aspettare il termine della stagione prima di approfondire il discorso, perché la Champions sarebbe la discriminante decisiva sia per i rossoneri che per la stessa società del  presidente Antonio Percassi. La posta in palio, quindi, ora va anche bel oltre il tesoretto di 50 milioni di euro.

 

 

 

Redazione MilanLive.it