Duello Allegri-Conte per le panchine di Juventus e PSG

Massimiliano Allegri Antonio Conte
Massimiliano Allegri e Antonio Conte (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il futuro di Antonio Conte deve essere ancora delineato, anche se comunque circolano tante voci che lo riguardano. Ovviamente è un allenatore molto conteso, visto ciò che ha fatto in passato tra squadre di club e nazionale italiana.

Difficile oggi dire qualche società sia in vantaggio nella corsa a Conte. Certamente Milan e Roma lo accoglierebbero a braccia aperte, hanno già fatto sondaggi concreti e sperano di convincerlo. Forse l’eventuale mancata qualificazione alla prossima Champions League può compromettere tutto. In questo momento c’è l’Atalanta al quarto posto, per rossoneri e giallorossi non sarà facile scavalcarla in questo finale di campionato.

Conte sta ascoltando le proposte, attendo anche a ciò che succede alla Juventus. Nonostante Andrea Agnelli abbia annunciato la permanenza di Massimiliano Allegri dopo l’eliminazione in Champions League contro l’Ajax, in realtà c’è ancora possibilità che avvenga il divorzio. Il presidente e l’allenatore toscano si incontreranno nelle prossime settimane per parlare del futuro. Se troveranno un accordo, proseguiranno insieme. Altrimenti ciascuno andrà per la propria strada. Ma quale?

La Juventus probabilmente non potrà concretizzare il sogno di ingaggiare Pep Guardiola, che dovrebbe rimanere alla guida del Manchester City (contratto fino al 2021). Il nome forte per sostituire Allegri è proprio quello di Conte, che farebbe così ritorno a Torino. L’ex tecnico del Chelsea non dispiacerebbe sedersi nuovamente sulla panchina bianconera, la più desiderata della Serie A visti i successi di questi anni e il livello raggiunto dalla squadra.

In caso di addio alla Juventus, il futuro di Allegri potrebbe essere al Paris Saint-Germain. Il club francese non è certo di confermare Thomas Tuchel e si sta guardando attorno. Oltre all’allenatore bianconero, un altro nome che piace al presidente Nasser Al-Khelaifi è proprio quello di Conte. Senza dimenticare José Mourinho, alla ricerca di una nuova stimolante sfida per la propria carriera dopo l’esonero dal Manchester United. Una destinazione come Parigi sarebbe a lui gradita. Il PSG ha bisogno di una guida di spessore internazionale per fare l’ultimo step che manca per vincere la Champions League.

 

Redazione MilanLive.it