Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

NEWS MILAN – Torna alla carica Silvio Berlusconi. L’ex presidente del Milan, intervenuto alla trasmissione ‘Agorà’ in onda sulla ‘RAI’, ha avuto modo di parlare anche di calcio e le sue non sono state parole dolci.

Il cavaliere ha iniziato ricordando ovviamente il suo grande trascorso da numero uno del club rossonero:  “Io ho questo passato. Grazie ai miei 30 anni al Milan, sono il presidente calcistico che ha vinto di più nella storia del calcio mondiale”. Adesso la situazione è diversa. Da settembre scorso è il proprietario del Monza, acquistato insieme al fedele braccio destro Adriano Galliani. Ma nonostante questo coinvolgimento in una piazza importante, l’ex rossonero non è contento del calcio di oggi.

Ecco il pensiero di Berlusconi: “Oggi ogni tanto guarda qualche volta il calcio in televisione. Tutte le italiane sono piene di straniere dai nomi impronunciabili, con la barba lunga, i capelli spettinati, tatuaggi e orecchini… Ma soprattutto è un calcio soltanto di aggressione fisica. Non mi piace più“. Pensiero ormai noto quello dell’ex presidente del Milan. Chiaramente il calcio odierno è molto diverso a quello dei suoi tempi. In parte siamo sicuramente d’accordo con lui, ma magari il problema fossero soltanto gli orecchini e i tatuaggi…

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it