chelsea esultanza
I calciatori del Chelsea esultano (©Getty Images)

Il Chelsea si aggiudica l’edizione dell’Europa League 2018-2019. La squadra allenata da Maurizio Sarri si è imposta per 4-1 sui rivali dell’Arsenal. Succede tutto nella ripresa. Migliore in campo Eden Hazard, autore di una doppietta e di una prestazione sublime.

Primo tempo senza emozioni. I ‘Blues’ provano ad imporre il loro gioco, mentre i ‘Gunners’ prendono campo in attesa di colpire in ripartenza. Nel secondo tempo succede tutto: gli uomini in blu sbloccano il risultato grazie al gol di Olivier Giroud, che di testa su assist di Emerson Palmieri segna il classico gol dell’ex. Il francese ha giocato titolare al posto di Gonzalo Higuaìn, mai entrato in campo in questa finale. Poco dopo arriva il raddoppio di Pedro, poi Hazard realizza il calcio di rigore guadagnato dallo stesso Giroud, anche lui autore di una prova molto importante.

Unai Emery manda in campo Iwobi ed è proprio lui ad accorciare le distanze poco dopo l’ingresso in campo. Gol splendido il suo, al volo dal limite dell’area di rigore, dopo una respinta della difesa. Una rete che dà coraggio all’Arsenal, che sogna l’impresa della rimonta. Sogni che durano poco, visto che dopo qualche minuto il Chelsea segna ancora: ed è sempre Hazard ad infilare Petr Cech, alla sua ultima partita: altro assist di Giroud.

Primo trofeo in assoluto per Sarri, che conclude così una stagione molto importante al Chelsea. Arrivato in finale di Carabao Cup e al terzo posto in classifica – e quindi in Champions League -, ora ha portato a casa una coppa molto importante. Si tratta del secondo successo in assoluto dei ‘Blues’ dell’Europa League, dopo quella con Rafa Benitez in panchina nel 2013. Adesso si riflette sul futuro di Sarri: a breve parlerà con la società e si capirà quali sono le intenzioni. La Juventus attende.

MALDINI: “IMPEGNATIVO FARE IL DIRIGENTE, MA BELLO TORNARE AL MILAN”

 

Redazione MilanLive.it