Corsport – Suso, Kessie e Calhanoglu i sacrificabili del Milan

Franck Kessie bastos Milan Lazio
Franck Kessie e Bastos (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Sarà una estate un po’ complicata per il Milan, anche per quanto riguarda le scelte del calciomercato, con la sessione ormai imminente.

I rossoneri, privi degli introiti per l’accesso alla Champions League e sempre sotto la lente d’ingrandimento del Fair Play Finanziario, dovranno probabilmente effettuare almeno un paio di cessioni importanti, per rimpolpare le proprie casse e anche per reinvstire in modo adeguato su obiettivi nuovi e giovani.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, tre titolarissimi rossoneri in uscita

Come riporta oggi il Corriere dello Sport, il Milan rischia di subire l’assalto estivo soprattutto su due calciatori considerati intoccabili: il portiere Gianluigi Donnarumma, tornato a far gola a molti club importanti, e il capitano Alessio Romagnoli che è considerato ormai un centrale forte ed affidabile nonostante la giovane età. I rossoneri non intendono prendere in considerazione offerte per questi due calciatori, titolarissimi della difesa: per tale motivo la dirigenza avrebbe deciso di mettere altri elementi nella lista dei ‘sacrificabili‘, nel tentativo di distogliere l’attenzione su Donnarumma e Romagnoli.

Tra i possibili partenti ci sono dunque Franck Kessie, Jesus Suso e Hakan Calhanoglu, tre calciatori titolari che il Milan però lascerebbe partire con minori patemi d’animo. L’esterno spagnolo, arrivato a Milanello a parametro zero, potrebbe lasciare l’Italia per 38 milioni di euro, ovvero la cifra della sua clausola rescissoria che garantirebbe una plusvalenza da urlo.

Per gli altri due invece si attendono proposte che dovranno essere considerate convenienti e all’altezza; Kessie sembra avere diversi estimatori all’estero, in particolare in Premier League, mentre Calhanoglu è oggetto del desiderio di diversi club della Bundesliga tedesca. Di certo il Milan non vuole svendere i suoi titolari, ma in caso di necessità questi tre nomi sembrano i maggiori indiziati all’addio forzato.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it