Gattuso pronto a ripartire: sondaggi di Sampdoria e Fiorentina

gennaro gattuso spal milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Esausto, triste ma pronto a ripartire subito. Reduce dall’addio al Milan, Gennaro Gattuso pronto a ritornare in pista molto più velocemente di quanto si pensi.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Come infatti riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport, l’oramai ex tecnico milanista si prenderà giusto il tempo per rifiatare e distendere i nervi dopo 18 mesi ad altissima intensità, poi proverà a ributtarsi immediatamente nel pentolone della Serie A. E le interessate non mancano, anche perché, tutto sommato, il lavoro svolto al Diavolo è stato positivo, come dimostra la media di 1.81 punti a partita nel campionato italiano: solo la Juventus di Massimiliano Allegri con 2.44 e il Napoli e di Carlo Ancelotti con 2.13 hanno fatto meglio. Così Ringhio alla fine potrebbe seriamente rimanere in Italia, con Fiorentina e Sampdoria – rivela il CorSport – che hanno già cominciato a fare qualche sondaggio.

Gattuso potrebbe così prendere il posto di Marco Giampaolo in blucerchiato, per una staffetta dallo sfondo rossonero. Perché il tecnico nato a Bellinzona – riferisce il quotidiano – sembrerebbe il primo nome sulla lista di Paolo Maldini. Dalla sua parte, del resto, c’è il curriculum, avendo già dimostrato sia di saper valorizzare i giovani che dare una precisa impronta di gioco alle sue squadre. Peraltro, ha già sfiorato il Milan nell’estate 2017: l’ex Ad Adriano Galliani lo corteggiò a lungo, salvo poi virare su Vincenzo Montella, e lo stesso Arrigo Sacchi lo apprezza in maniera particolare. Nulla però è già deciso, anche perché in corsa c’è anche Simone Inzaghi al quale gli va riconosciuto di saper sfruttare al meglio il materiale a disposizione, gestendolo e adattandosi al meglio. Non è detto però che rispecchi ciò che vuole il Milan, senza contare che è tutt’altro scontata la sua uscita dalla Lazio. Una cosa, comunque, sembra davvero possibile: il nuovo allenatore, chiunque esso sia, potrebbe seriamente sfidare quello vecchio nel prossimo campionato.

 

 

Redazione MilanLive.it