Tuttosport – Indagine FIFA sul Milan: la causa è Cerci

News Milan: la FIFA avrebbe aperto un’indagine sul Milan per il doppio prestito di Alessio Cerci.

Alessio Cerci
Alessio Cerci (©Getty Images)

Nel gennaio del 2016, dopo esattamente un anno, Alessio Cerci terminò la sua esperienza al Milan e si accasò in prestito al Genoa. I rossoneri lo prelevarono dall’Atletico Madrid in uno scambio di prestiti con Fernando Torres.

Questa doppia trattativa sull’asse Atletico-Milan-Genoa è finita nel mirino della FIFA, che ha aperto un’indagine sul club di via Aldo Rosso come scrive oggi ‘Tuttosport’. La più grande federazione del calcio ipotizza una violazione dell’articolo 18bis del regolamento sui trasferimenti internazionali, il quale vieta l’influenza di “parti terze” sulle vicende sportive di una squadra. Stando agli inquirenti svizzeri, potrebbe esserci stata un’influenza del Milan sul Genoa sulle presenze minime di Cerci con la maglia rossoblu per non avere ripercussioni sul precedente accordo dei rossoneri con l’Atletico Madrid.

Un caso spinoso, l’ennesimo per la società milanista, già alle prese con la difficile situazione con l’UEFA. A breve dovrebbe arrivare il verdetto dell’organo europeo sul fair play finanziario e fra le sanzioni c’è la possibile esclusione dall’Europa League. Una questione molto delicata su cui il Milan sta lavorando da molto tempo. Adesso spunta fuori anche quest’altro imprevisto.

 

Redazione MilanLive.it