News Milan, Krzysztof Piatek fa il resoconto della sua stagione e fissa l’obiettivo per la prossima

A livello personale è stata una stagione da incorniciare per Krzysztof Piatek. Dall’estate 2018 ad oggi, con tre squadre, ha segnato la bellezza di 34 gol in 47 presenze. Praticamente mostruoso.

Ha cominciato a segnare a raffica con il Genoa: 21 presenze e 19 gol alla sua prima esperienza in Italia. Poi è passato al Milan, dove ha cominciato subito alla grande. Alla fine amarezza per la non qualificazione alla Champions League, ma restano i suoi 11 gol in 21 presenze. Infine grande exploit anche con la Polonia, che come centravanti ha anche a disposizione un certo Lewandoski e Milik. Ciononostante Piatek ha segnato 4 gol in 6 presenze, di cui gli ultimi due decisivi pochi giorni fa per due rispettive vittorie.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news di calciomercato MilanLEGGI QUI

Piatek, resoconto stagionale e promessa per il futuro

Krzysztof Piatek Milan Napoli
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Il bomber pistolero, ricordiamo, compirà 24 anni il prossimo 1 luglio. È un classe 1995, ed è chiaramente il futuro della nazionale polacca e del Milan. In un’intervista riportata dal portale polacco sport.pl, ha riferito: “È stata una stagione straordinaria per me, nella prossima voglio segnare ancora più gol. Farò di tutto per prepararmi al meglio per le partite che verranno”.

Non sarà facile migliorare lo score avuto in questa stagione. Piatek ha comunque dimostrato di non guardare in faccia nessuno, e soprattutto non soffrire le pressioni di un cambio di maglia a metà stagione, con gli obiettivi improvvisamente mutati.

La prossima stagione sarà il faro dell’attacco del Milan, che con molta probabilità sarà allenato da Marco Giampaolo. Il tecnico predilige giocare con due punte, un centravanti d’area alla Piatek e preferibilmente una seconda punta che gli giri attorno e vada anche in zona esterna. Più un trequartista, che con ogni probabilità sarà Lucas Paquetà. Chissà che il pistolero non possa ricevere più palloni e avere maggiori chance di segnare. Negli ultimi mesi in rossonero la sua media-gol è scesa, anche e soprattutto a causa dei pochissimi rifornimenti da parte dei compagni.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it