Calciomercato Milan, Barella ha l’accordo con l’Inter: nuova offerta nerazzurra.

Nicolò Barella
Nicolò Barella (©Getty Images)

Negli ultimi giorni si è parlato di un inserimento del Milan su Nicolò Barella, giocatore che da tempo l’Inter sta trattando. La mancanza di accordo tra il club nerazzurro e il Cagliari permette ad altre pretendenti di farsi avanti.

Tuttavia, il centrocampista sardo sembra avere già le idee chiare sul proprio futuro. Ha già raggiunto un accordo con l’Inter e non appare intenzionato ad accettare altre destinazioni al momento. Solamente un fallimento della trattativa da parte della società nerazzurra potrebbe cambiare lo scenario, spingendo il ragazzo a valutare altre opzioni.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news di calciomercato MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, nuova offerta dell’Inter per Barella

Oggi Sportmediaset conferma che Barella vuole trasferirsi all’Inter, pronta a rilanciare per chiudere l’accordo col Cagliari. La nuova offerta sarebbe da 25-30 milioni di euro più il cartellino di Federico Dimarco e il prestito di Alessandro Bastoni. Nell’operazione dovrebbe rientrare anche Eder, attaccante che i nerazzurri hanno ceduto allo Jiangsu Suning nell’estate 2018. Il club cinese ha la stessa proprietà dell’Inter e dunque l’affare potrebbe andare in porto. L’unico ostacolo è l’ingaggio dell’italo-brasiliano, che in Cina percepisce circa 5 milioni netti annui.

Il club nerazzurro è convinto di riuscire a chiudere in breve tempo l’acquisizione di Barella, rinforzo richiesto da Antonio Conte. Il Milan non sembra avere chance di mettere le mani sul calciatore, che comunque piace realmente alla dirigenza. Si era parlato di una manovra di disturbo da parte dei rossoneri, ma la sensazione è che certe indiscrezioni siano state fatte trapelare dal Cagliari per mettere pressione all’Inter. Piero Ausilio e Beppe Marotta erano stati invitati ad migliorare la precedente offerta e infatti sono pronti a rilanciare per assicurarsi il talento rossoblu. Nei prossimi giorni capiremo meglio che epilogo avrà questa vicenda.

 

Redazione MilanLive.it