Logo UEFA
Logo UEFA (©Getty Images)

MILAN NEWS – Ancora tutta da chiarire la questione legata al contenzioso tra Milan e Uefa, con il club rossonero in attesa di capire quali saranno le sanzioni proposte per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario.

La società di via Aldo Rossi spera di poter risolvere con un accordo tra ‘geniluomini’ tale problematica, senza ricorrere nuovamente ad un eventuale ricorso al Tas di Losanna. Situazione intricata quella legata ai conti e al ‘rosso’ di bilancio del Milan, che nel triennio 2014-2017 vanta delle perdite decisamente eccessive e a rischio di severe punizioni.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

In tal merito la redazione di Sportnews.eu  ha interpellato l’avvocato Mattia Grassani, legale esperto in di Diritto Sportivo, proprio riguardante il caso Milan: “Non è semplice fare previsioni sull’esito di una vicenda pressoché priva di precedenti che dipende molto dal contenuto confidenziale delle carte esaminate a Nyon. Premetto che però sono fiducioso circa il buon esito del percorso virtuoso intrapreso dal Milan. Dipenderà da quanto le garanzie finanziarie proposte della società rossonera incontreranno il parere favorevole dell’Investigatory Chamber UEFA. La partita si gioca lì. Non escludo nemmeno che le parti definiscano un settlement agreement che possa scongiurare scenari peggiori. La cessione di calciatori quotati può certamente agevolare la posizione ma non risolverebbe alla radice il problema. L’Europa mi sembra chiaro sia salva”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it