Daniele De Rossi
Daniele De Rossi (©Getty Images)

Calciomercato Milan: rossoneri ancora interessati a De Rossi, nuovo tentativo dopo quello di cinque giorni fa.

Daniele De Rossi è più di una semplice idea. Il Milan sta valutando concretamente la possibilità di portarlo in rossonero. Anche in questo caso, decisivo Marco Giampaolo, con cui l’ex capitano della Roma ha un grande rapporto.

L’edizione odierna de La Repubblica, il centrocampista, che ha ancora voglia di giocare, ha delle offerte dall’Italia e sembra intenzionato ad ascoltarle: le proposte sono arrivate da Milan e Fiorentina. L’indiscrezione è già di qualche giorno fa: Alfredo Pedullà, nel corso della trasmissione dedicata al calciomercato di Sportitalia, raccontò un retroscena in merito ad un tentativo fatto da Paolo Maldini e Zvonimir Boban per De Rossi. Tramite il proprio account Twitter, il noto giornalista ha parlato di una possibile nuova manovra nei prossimi giorni.

DALLA SPAGNA: DUELLO BAYER-MILAN PER THEO HERNANDEZ

Calciomercato Milan, De Rossi stima Giampaolo

Il Milan ci ha provato (5 giorni fa) e ci riproverà. Ha un grande rapporto con Giampaolo che disse: ‘Sono orgoglioso che Daniele intenda entrare nel mio staff’“, ha scritto il collega Pedullà pochi minuti fa sull’argomento. Il riferimento a Giampaolo risale ad una vecchia intervista del tecnico a Sky Sport, quando rivelò le intenzioni di De Rossi di diventare allenatore e la richiesta di poter entrare nel suo staff come collaboratore per imparare. Il centrocampista però vuole giocare ancora e l’idea del Milan potrebbe essere quella di prenderlo ora come calciatore per poi offrirgli la possibilità di lavorare con l’allenatore fra un anno. Il giornalista spiega che c’è un’offerta anche dalla Fiorentina, mentre appare più defilata la Sampdoria. Una suggestione molto interessante, anche se in controtendenza con il progetto di Elliott Management e Ivan Gazidis. Tra l’altro De Rossi ha uno stipendio da top player alla Roma, soldi che oggi il Milan non gli può garantire. C’è da riflettere anche sulla reale intenzione del giocatore di rimanere in Italia e “tradire” la sua Lupa.