Plusvalenze, l’Inter fa scuola: incassati 40 milioni coi giovani

Javier Zanetti Piero Ausilio
Javier Zanetti e Piero Ausilio (©Getty Images)

Milan News: l’Inter, con la sola cessione dei giovani, ha incassato in questo mese 40 milioni.

In questo periodo abbiamo sentito spesso parlare di plusvalenze. Il Milan, grazie all’accordo con l’UEFA, non ha più l’esigenza di farle entro giugno. Ma la necessità resta da qui ai prossimi mesi.

La trattativa col Paris SaintGermain per Gianluigi Donnarumma va proprio in questo senso. Ora però non c’è fretta e il club può trattare con calma e razionalità. Chi invece fa passi da gigante per la questione del Fair Play Finanziario è l’Inter, pochi mesi fa uscita ufficialmente dal settlement agreement. Questo non significa che la società non ha più necessità di fare plusvalenze. E infatti in questo mese di giugno Piero Ausilio ne ha fatte diverse e con grandi risultati.

Dani Olmo chiama il Milan, ma non è una priorità

Come scrive la Gazzetta dello Sport, con la sola cessione dei giovani, la società nerazzurra ha incassato 40 milioni in questo mese. 18 milioni arrivano dal Genoa per Andrea Pinamonti, super protagonista al Mondiale Under 20 con l’Italia. Altri 12 milioni invece arrivano dallo Standard Liegi per il difensore Zinho Vanheusden. Poi Marco Sala, classe 1999, inserito nell’affare Stefano Sensi col Sassuolo, e Andrea Adorante al Parma. E non è finita.

I nerazzurri trattano col Genoa anche per la cessione di Rizzo (2,5 milioni) e Gavioli, con l’Atalanta per Burgio e con il Bologna per Merola. Questi ultimi sono quattro giocatori della Primavera. Così i nerazzurri mettono a posto il bilancio e rispettano ancora le richieste dell’UEFA. Saranno probabilmente costretti a farlo anche l’anno prossimo, ma a quote più basse. Certo, così facendo l’Inter rischia di creare nuovi casi Nicolò Zaniolo, ma sono rischi che per il bene del club vanno corsi. Il Milan, invece, fa davvero molta fatica a cedere i suoi ragazzi, spesso girati ad altre squadre ma solo in prestito.

 

Redazione MilanLive.it