Krzysztof Piątek ‘alla Quagliarella’: ecco il piano di Marco Giampaolo per esaltare ulteriormente le caratteristiche del bomber del Milan. 

Krzysztof Piatek milan
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Un Krzysztof Piatek ‘alla Fabio Quagliarella’, è questa la nuova richiesta di Marco Giampaolo. Ossia concedersi con la stessa disponibilità al gioco di squadra del 36enne blucerchiato: invece che aspettare di ricevere il pallone sui piedi, l’attaccante polacco ora dovrà contribuire maggiormente allo sviluppo dell’azione.

Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, nei piani del mister, infatti, ci sarà un Piatek più coinvolto nella manovra offensiva, non solo con goal ma anche con assist, sponde e tutto ciò che può essere utile alla squadra. L’equazione è chiara: più palloni, più soluzioni.

Milan, pronta la ‘matamorfosi’ di Piatek

Quagliarella è la dimostrazione più recente del fatto che l’idea funzioni: nell’ultimo campionato ha giocato in media 39 palloni, 10 in più a partita rispetto a Piatek fermo a 29. L’attaccante di Castellammare, oltre ai 26 goal in 37 partite, si è anche distinto per gli assist: ben 7, al pari di Cristiano Ronaldo, dietro soltanto a Dries Mertens con 10.

Piatek, invece, tra i giocatori che l’anno scorso sono andati in doppia cifra, è l’unico a non aver servito assist. La missione del neo tecnico del Diavolo sarà la seguente: rendere l’ex Genoa anche un assist-man, aiutandolo a imporre al meglio la propria struttura.

Kris sarà poi accompagnato anche da un nuovo sistema di gioco.  Dividendo l’area con un’altra punta, potrà ridurre gli spazi ma anche sostenere l’aumento della produzione offensiva. Un trequartista alle sue spalle, poi, farà filtrare palloni più semplici da giocare. E considerando le capacità di adattamento e la voglia di mettersi in gioco mostrate dal 24enne dell’Est, ci sarà da divertirsi.

 

 

Redazione MilanLive.it