Il Milan è pronto a rivoluzionare il reparto offensivo e prepara una maxi strategia per arrivare ad Angel Correa e Matias Zaracho. Potrebbero esserci tre cessioni importanti.

Angel Correa
Angel Correa (©Getty Images)

Il Milan è pronto a rivoluzionare il proprio attacco. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, l’obiettivo della società è chiaro: cercare dei compagni di reparto più funzionali per Krzysztof Piatek. Capaci di valorizzarlo a dovere.

Così da una parte spunta Angel Correa, il fantasista dell’Atlético Madrid che può agire sia da seconda punta che da trequartista, e dall’altra la qualità di Matias Zaracho del Racing Club, un altro profilo tecnicamente dotato e che spicca per duttilità tattica.

Milan, le valutazioni di Correa e Zaracho

Ma è tutto strettamente legato al mercato in uscita: come infatti ribadisce la rosea, se il Milan cerca un attaccante, è perché intende privarsi di André Silva e Patrick Cutrone. E se punta un trequartista, è perché anche Suso può salutare Milanello.

Per quanto riguarda Correa, il club rossonero però dà una valutazione nettamente inferiore rispetto ai 50 milioni di euro fissati. Le difficoltà non mancano, ma le possibilità anche ci sono, soprattutto se i Colchoneros dovessero arrivare ad James Rodriguez. Per Zaracho, invece, il Milan pensa a un investimento di 17-18 milioni, e con Correa ne condivide l’agente il che facilita nei contatti.

Milan: in uscita Cutrone, André Silva e Suso

L’ostacolo parallelo, tuttavia, è far spazio nel reparto e soprattutto vendere alle condizioni migliori. Silva, acquistato per 38 milioni nell’estate del 2017, non partirà per meno di 25-30 milioni. E 25 è anche il prezzo fissato per Patrick Cutrone, inizialmente tolto dal mercato e poi di nuovo possibile sacrificato per piani superiori.

Mentre sull’attaccante portoghese c’è il Monaco, Cutrone è invece un obiettivo del Wolverhampton. Tuttavia – riferisce il quotidiano – la vetrina dell’Europa League non ancora è sufficiente per convincere il giocatore. Mentre per quanto riguarda Suso, ieri c’è stato l’ennesimo vertice in sede con Alessandro Lucci. All’agente è stata ribadita la possibilità di cederlo anche non attraverso l’intero valore della clausola rescissoria. Si può trattare uno sconto, non troppo alto, e la Roma osserva interessata.

 

Redazione MilanLive.it