Intreccio di mercato sull’asse Milano-Madrid-Valencia: accelerata decisiva del Diavolo per Angel Correa, la chiave è André Silva e Suso può restare 

José Angel Correa
José Angel Correa (©Getty Images)

Accelerata del Milan per Angel Correa. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, nelle ultime ore c’è stato uno scatto del Diavolo che ha avvicinato parecchio i due club per l’argentino. Non fino all’intesa definitiva, ma la distanza che prima sembrava incolmabile, ora si è di molto ridotta.

Il fatto che l’agente sia di ritorno a Milano – continua la rosea – è un’altra dimostrazione che si è entrati nella fase decisiva. E mentre la società rossonera si mantiene cauto sull’argomento, in Spagna si sbilanciano parlando di affare a un passo dalla conclusione.

Correa-Milan, il momento decisivo

E’ il brasiliano Rodrigo la chiave della vicenda. Acquistato dai Colchoneros, è stato preso per occupare proprio il posto di Correa. E proprio dall’attaccante di Rosario arriverà una buona cifra dell’investimento fatto.

Va completato l’incastro e l’argentino non aspetta altro: ha già detto sì al Milan e non ha avuto ripensamenti nelle lunghe giornate di attesa. Anzi, ha respinto la corte del Monaco aspettando l’ok rossonero, e da ieri ha attivato il count-down.

Incastro Milano-Madrid-Valencia

Per colmare quella distanza di 10 milioni di euro tra domanda e richiesta – riferisce la Gazzetta -, si lavorerà molto sui bonus. E se prima Correa estrometteva Suso, oggi i due sembrano poter coesistere: non è ancora certo perché tutto dipenderà offerte che arriveranno per lo spagnolo, ma la volontà della società, adesso, sarebbe quella di non privarsi del giocatore.

I conti – assicura il quotidiano – tornerebbero comunque: il Milan ha speso quasi 90 milioni di euro ma ne ha già incassati 25 dalle cessioni di Patrick Cutrone e Tiago Djalò. L’attacco sarebbe in questo modo composto da giocatori di ottimo livello e ricco di opzioni, con lo stesso Correa capace di coprire più ruoli. Da trequartista può avanzare seconda punta al fianco di Krzysztof Piatek, concedendo un’alternativa a Rafael Leão che a sua volta può proporsi come centravanti e vice del bomber polacco.

Il tutto senza André Silva, ormai fuori dagli schemi. L’ultimo tassello del puzzle è lui: può finire al Valencia, dove prenderebbe proprio il posto del partente Rodrigo. Il club valenziano, che apprezza l’attaccante lusitano, è d’accordo a completare l’incastro. Via al conto alla rovescia.