Home Milan News Tuttosport – Milan, quattro incognite per mister Giampaolo

Tuttosport – Milan, quattro incognite per mister Giampaolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:32

Marco Giampaolo ha ancora dei dubbi da sciogliere sul suo Milan, una squadra un po’ in ricostruzione dopo stagioni con alti e bassi.

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (foto acmilan.com)

Si avvicina l’inizio del campionato Seria 2019/2020 e il Milan di Marco Giampaolo porta con sé ancora alcune incognite. Probabilmente saranno le partite a chiarire la situazione, confermando o smentendo i dubbi.

Domenica la squadra rossonera affronta l’Udinese alla Dacia Arena e, seppur l’avversario non sia imbattibile, l’impegno non va sottovalutato. Quello di Udine può essere un campo ostico e diverse volte lo è stato per il Diavolo in queste stagioni. Nello scorso campionato la vittoria è arrivata solamente al 97′ grazie alla rete di Alessio Romagnoli.

Milan, le quattro incognite di Marco Giampaolo

Oggi il quotidiano Tuttosport mette in evidenza le quattro incognite del Milan di Giampaolo.

  • Krzysztof Piatek: nelle amichevoli estive non ha segnato nessun gol e per un bomber come lui non è normale, anche se va detto che si trattava solo di calcio d’estate. Il polacco ha vissuto una prima grande stagione in Italia, ma adesso viene il difficile e cioè confermarsi. L’allenatore dovrà essere bravo a far girare la squadra per mettere Piatek nelle condizioni di sfruttare il proprio fiuto per il gol.
  • Il trequartista: Giampaolo ha puntato su Jesus Suso in quella posizione nel suo 4-3-1-2. Per lo spagnolo è un ruolo nuovo e nelle amichevoli si è applicato, facendo vedere anche buone cose. Tuttavia, il numero 8 rossonero è sempre stato un giocatore discontinuo e dovrà dimostrare un’inversione di tendenza. La continuità è importante per fare un salto di qualità.
  • Il regista: in questo momento il titolare è Lucas Biglia, ma il 33enne argentino dovrà stare attento alla concorrenza di Ismael Bennacer. L’algerino dovrà dimostrarsi all’altezza di prendersi la maglia. Il talento c’è, però giocare al Milan è diverso che farlo nell’Empoli e pertanto si attende di vedere se riuscirà a imporsi in una piazza così esigenze come quella milanese.
  • Il difensore centrale: nessun dubbio su Alessio Romagnoli, capitano e leader della squadra. Il suo posto e il suo valore non si discutono. Però l’incognita è rappresentata dall’affidabilità di chi lo affiancherà. Adesso il suo partner è Mateo Musacchio, in rossonero dal 2017 e mai completamente convincente. Il neo-arrivato Leo Duarte andrà scoperto, viene dal Flamengo e gli servirà del tempo per ambientarsi.

Verso Udinese-Milan: conferenza di Giampaolo in diretta streaming