Milan, il Corriere dello Sport non ha dubbi: ora si può parlare di caso Paquetá. La trasferta di Verona ha confermato che non c’è feeling tra tecnico e brasiliano. La situazione. 

Lucas Paquetà
Lucas Paquetà (©Getty Images)

Milan, nasce il ‘caso Paquetá‘ secondo il Corriere dello Sport oggi in edicola. I segnali c’erano già tutti prima di Verona, poi il match del Bendegoti, con la sorprendente sostituzione all’intervallo, ha soltanto confermato il tutto.

Il brasiliano, infatti, è diventato una sorta di giocatore non identificato in rossonero. Non si capisce bene il ruolo e in molti si chiedono se abbia le caratteristiche giuste per la filosofia di Marco Giampaolo.

La sensazione inoltre – rivela il Corsportè che tra giocatore e tecnico non ci sia un gran feeling, come in fondo dimostra anche il messaggio social postato ieri dall’ex Flamengo con un eloquente: “Brasiliano con tanto orgoglio”. 

Ma anche lo stesso tecnico – evidenzia il quotidiano – ha responsabilità in questa vicenda. Perché la scelta di piazzarlo lì sulla trequarti arriva una settimana dopo averlo battezzato mezzala, ritenendolo invece non adatto come trequartista in quanto troppo brasiliano.

Poi il ribaltone a sorpresa al rientro dalla sosta. Qualcuno ha pensato che sia stata una sorta di dimostrazione sul campo delle sue idee, ma resta il fatto che la staffetta al 45esimo è stata una batosta pesante per il talento carioca.

E a cinque giorni dal derby, ora è tutto da vedere. Il Paquetá visto a Verona di certo non serve, ma dall’altra parte, soprattutto con un Milan che va così a rilento, è necessaria la sua qualità in mediana.

La soluzione è venirsi incontro reciprocamente. Da una parte Giampaolo dovrà capire come impiegarlo al meglio e valorizzarlo, ma dall’altra il 21enne dovrà darsi una svegliata e smettere di pensare che tutti gli sia dovuto per le sue qualità di base.

Milan-Inter, chance per Bennacer. Il borsino dei neo acquisti