Milan, Leão talento anti-crisi: è lui la speranza

Il Milan riparte da Rafael Leão, l’unico bagliore di luce in una notte buia. L’ambiente rossonero è convinto che sia lui il talento per uscire dalla crisi.

Rafael Leao
Rafael Leao (©Getty Images)

Milan, la speranza si chiama Rafael Leão. L’unica luce in una notte buia, ed è esattamente da qui che il Diavolo vuole ripartire per il crocevia di Marassi.

Come infatti sottolinea il Corriere dello Sport, il portoghese è stato l’unico a salvarsi nel disastro contro la Fiorentina. Il solo a inventarsi qualcosa lì davanti, giocando anche con più disinvoltura di tanti veterani che continuano a deludere.

Nonostante una squadra sfiduciata e pesantemente contestata, Leão ha avuto comunque il coraggio di osare. Ha preso palla, ha dribblato tre avversari e ha segnato il suo primo gol con la maglia del Milan.

Una rete storica – sottolinea il CorSport – perché si tratta del secondo più giovane marcatore stranieri in Serie A della storia rossonera. Il primo fu Alexandre Pato. Un biglietto da visita quindi niente male, ma soprattutto una speranza importante per il futuro.

Dal derby in poi, infatti, il talento lusitano ha dimostrato personalità e voglia di mettersi a disposizione della squadra. Ha giocato anche da esterno sinistro, ruolo che in realtà non combacerebbe a perfezione con le sue caratteristiche da prima o al massimo seconda punta.

Lanciato da Giampaolo con colpevole ritardo, ed è stato anche uno dei motivi di frizione con la dirigenza. Ma una volta utilizzato, il tecnico non ne ha potuto fare più a meno. Ecco perché sabato sera, contro il Genoa, potrebbe essere la sua quarta sfida consecutiva dal primo minuto. L’intero ambiente è convinto che sia lui il talento per uscire dalla crisi.

Maldini-Massara, colloquio con Giampaolo e i senatori: le ultime