Home Milan News Hernandez-Kessie, il Milan batte il Genoa in rimonta!

Hernandez-Kessie, il Milan batte il Genoa in rimonta!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49
Genoa Milan
Milan esultante contro il Genoa (©Getty Images)

Stasera a Marassi importante partita Genoa-Milan, valida per la settima giornata del campionato Serie A 2019/2020. Entrambe le squadre avevano bisogno di vincere, visti i recenti risultati negativi.

Alla fine a gioire sono i ragazzi di Marco Giampaolo, che battono 2-1 i rossoblu. Dopo un pessimo primo tempo nel quale il Grifone era andato avanti con il gol su punizione di Lasse Schone, nella ripresa i rossoneri hanno rimontato e vinto con le reti di Theo Hernandez e Franck Kessie (rigore). Nel recupero Pepe Reina ha parato un penalty a Schone.

Serie A, Genoa-Milan: racconto e risultato finale

Nel primo tempo parte meglio il Genoa, che già al 7′ ha una buona occasione con il potente tiro di Lerager da posizione invitante: bravissimo Reina a parare. Due minuti dopo Andreazzoli perde Criscito per infortunio muscolare ed entra Biraschi. Rossoblu molto aggressivi e determinati, al 16′ ancora una volta bravo Reina ad uscire fuori dall’area per anticipare un Pajac ben lanciato verso la porta.

Il primo squillo del Milan al 24′, quando Suso ha la possibilità di calciare una punizione da ottima posizione e calcia debolmente favorendo la facile respinta di Radu. Sempre lo spagnolo tre minuti dopo si accentra bene e calcia a giro col sinistro, non inquadrando però lo specchio della porta. Al 35′ è Theo Hernandez a servirgli un buon pallone e lui da poco fuori dall’area calcia ancora debolmente non impensierendo Radu.

Poco dopo Kessie con un diagonale potente di destro non centra la porta. Sembra un buon momento per il Milan, ma invece il Genoa reagisce. Al 37′ botta di Ghiglione con Reina che mette in angolo e al 39′ ancora il portiere rossonero respinge la forte conclusione da posizione defilata di Pajac, che aveva saltato agevolmente Calabria.

Proprio Reina al 41′ regala il gol del vantaggio al Genoa, facendosi beffare in modo incredibile dalla punizione calciata dalla distanza da Schone. Nel primo dei due minuti di recupero concessi dall’arbitro Mariani il Grifone va anche vicino al 2-0 con un pericoloso colpo di testa di Romero: pallone alto sopra la traversa.

Subito dopo l’intervallo Giampaolo mette Paquetà e Leao per Calhanoglu e Piatek. Al 48′ buona iniziativa di Bonaventura, sul cui cross basso è bravo Radu ad anticipare Leao. Al 50′ Zapata provvidenziale nell’intervenire sul tentativo a botta sicura di Duarte. Un minuto dopo pareggio del Milan con Theo Hernandez, che beffa Radu sul primo palo da posizione defilata. Al 53′ Radu si riscatta parando il tiro di Paquetà dall’interno dell’area.

Al 56′ Mariani assegna calcio di rigore per fallo di mano di Biraschi (espulso) dopo il tocco di Leao. Dal dischetto si presenta Kessie, che spiazza Radu e fa 1-2. Il Genoa reagisce nervosamente, spinto anche dal proprio pubblico. Al 66′ ci prova Bonaventura col destro dalla distanza, Radu para senza affanni. Un minuto dopo Leao va vicino al tris, dopo aver saltato un difensore calcia col sinistro in area trovando Radu bravo in uscita bassa a respingere un gol quasi certo.

Al 71′ buon contropiede del Genoa in velocità con Kouame, che serve Pinamonti il cui tiro di prima intenzione finisce alto. Al 74′ il neo-entrato Favilli mette dentro un cross sul quale Kouame per poco di testa non arriva. Squadre un po’ lunghe in questa fase, il Milan dovrebbe gestire meglio evitando di lasciare troppi spazi ai rossoblu.

Al 79′ Milan in dieci per espulsione di Calabria, già ammonito e autore di un fallo ingenuo su Kouame. Un minuto dopo rovesciata debole di Romero in area rossonera, Reina para facilmente. Giampaolo mette Conti al posto di Bonaventura per coprire il buco lasciato a destra da Calabria. Nel finale il Genoa all’assalto per cercare il pareggio e il Milan che deve chiudere gli spazi provando a colpire in contropiede. All’88’ Andreazzoli mette Pandev per Lerager.

All’89’ l’arbitro Mariani concede rigore al Genoa per fallo di Reina su Kouame. Dopo il controllo del VAR, il penalty viene confermato. Reina para il tiro dagli 11 metri di Schone! Cinque i minuti di recupero, nei quali viene espulso Castillejo dalla panchina per proteste. Al fischio finale di Mariani i rossoneri possono finalmente gioire per il ritorno alla vittoria.