Svezia, Ibrahimovic presenta la sua statua. Poi consiglia il Milan

Una statua per Zlatan Ibrahimovic in Svezia, a Malmö precisamente, sua città natale. Il campione ha presentato l’opera e ha anche parlato del Milan. 

Zlatan Ibrahimovic e la sua statua a Malmo, in Svezia
Zlatan Ibrahimovic e la sua statua a Malmo, in Svezia (©Getty Images)

Una statua è per sempre. Zlatan Ibrahimovic nella leggenda. Una statua in suo onore nella sua Malmö, città natale del campione svedese.

Non che ce ne fosse bisogno per sancire la sua stellare carriera, ma una statua ha certamente un significato ben specifico che lo proietterà per sempre nella storia della Svezia e della sua Malmö.

L’opera ritrae il calciatore, a torso nudo, nella sua iconica esultanza con le braccia larghe. Tanti i tifosi e gli appassionati presenti nel parco cittadino dove è stata situata la statua. Queste le sue parole in merito: “I turisti vanno a New York per vedere la Statua della Libertà, e i turisti verranno qui a Malmö per la statua di Ibrahimovic”.

Ibrahimovic tra Serie A, Milan e Ancelotti

Zlatan Ibrahimovic ha rilasciato anche un’intervista ai microfoni di Sky Sport. Ha parlato anche della situazione negativa che sta vivendo il Milan: “Dispiace per il momento. Il Milan deve essere un top club, non solo nei risultati… Ma per farlo servono investimenti. Tutto arriva dal padrone, dal presidente. La qualità non è gratis“.

Poi aggiunge: “Per come mi sento e per come gioco, faccio ancora la differenza, in Italia e in tutti i paesi. Futuro? Vediamo, ci sono tante cose a cui pensare, come vedere fisicamente che opportunità c’è. Ma per giocare in Serie A, non vedo nessun problema, faccio meglio di quelli che ci sono. Ho un bel rapporto con Ancelotti, è un grande allenatore ma, soprattutto, è una grande persona”.