Donnarumma, quattro anni fa l’esordio in Milan-Sassuolo

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Era il 25 ottobre 2015 quando un 16enne Gianluigi Donnarumma faceva il proprio esordio ufficiale nel Milan. A sorpresa l’allora allenatore Sinisa Mihajlovic decise di lanciarlo titolare nella partita di campionato contro il Sassuolo a San Siro.

Da quel giorno di quattro anni fa Gigio è diventato il numero 1 indiscusso della porta rossonera. La scelta del mister serbo fu rischiosa, considerando sia l’età del ragazzo che la presenza in organico di due portieri esperti come Diego Lopez e Christian Abbiati. Tuttavia, ebbe il coraggio di dare fiducia a Donnarumma e non sbagliò.

Mihajlovic in un’intervista fatta al Corriere della Sera quando non era più tecnico del Milan ha rivelato quanto segue: «Durante la settimana precedente, Berlusconi è venuto due volte a Milanello per convincermi a mettere Diego Lopez. Io gli ho detto che aveva due possibilità: mandarmi via e mettere Diego Lopez o tenermi e vedere in porta Donnarumma. Lui mi ha tenuto. Per fortuna. Sua».

Donnarumma ai microfoni di DAZN ha invece ricordato così quel momento speciale per l’inizio della sua carriera nel Milan dei grandi: «Ero emozionato, ero un po’ teso com’è giusto che sia. Era un momento particolare, mi ricordo quando me lo disse Sinisa il giorno prima, ero molto emozionato, avevo voglia di chiamare subito la mia famiglia. E’ stato fantastico. Sinisa mi ha chiesto se avevo paura di giocare, io risposi di no perché ero pronto, mi allenavo bene. Ero molto motivato».

Oggi Gigio è uno degli elementi più importanti dell’organico rossonero, quello di maggiore valore sul mercato probabilmente. In estate il PSG si era fatto avanti, ma lui ha voluto rimanere al Milan. E’ legato ai colori del club, però il suo contratto scade a giugno 2021 e andrà rinnovato nei prossimi mesi. Senza prolungamento, un trasferimento non sarebbe utopistico nella prossima estate. La società non può perderlo a parametro zero.