Milan-Spal, clima teso: pronta la contestazione ultras 

Milan-Spal, pronto un ambiente pesante: la squadra di Stefano Pioli dovrà lottare contro le proprie incertezze ma anche contro una dura contestazione in arrivo. 

Tifosi Curva Sud Milano San Siro
Tifosi “Curva Sud” Milan a San Siro (©Getty Images)

Milan-Spal, aria pesante in vista. Come infatti riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, è attesa una dura contestazione ultras giovedì allo stadio San Siro.

La tifoseria organizzata, del resto, ha già iniziato a criticare pesantemente squadra e società, con alcuni giocatori in particolare presi di mira al momento della lettura delle formazioni. Si rischia di vivere un deja-vu di Milan-Fiorentina.

Oltre alle proprie difficoltà tecniche e mentali, la formazione di Stefano Pioli dovrà tenere anche botta alle insidie di un ambiente negativo. Servirà infatti molta forza mentale nel posticipo della 10a giornata, per battere una Spal che ha fermato il Napoli di Carlo Ancelotti ma anche per superare l’inferno della Scala del calcio.

E si fa sempre peggio lo scenario. Perché dopo il match teoricamente alla portata con gli emiliani, arriverà un calendario di ferro che rischia di condizionare ulteriormente tutto il resto. Lazio, Juventus e Napoli. Dovesse andare male anche questo trittico, il quadro diventerebbe critico e a quel punto sarebbe ancor più difficile riemergere. L’assuefazione alla sconfitta sarebbe irrimediabile.

Milan senz’anima: ora deve guardarsi alle spalle