Home Calciomercato Milan Milan, c’è Raiola dietro il mercato: situazione calda per sei assistiti 

Milan, c’è Raiola dietro il mercato: situazione calda per sei assistiti 

Il Milan passa per Mino Raiola: Zlatan Ibrahimovic, Gianluigi Donnarumma, Giacomo Bonaventura e non solo. Come evidenzia Tuttosport oggi in edicola, sono ben sette gli assistiti in fase calda in casa Diavolo. 

Zlatan Ibrahimovic Mino Raiola
Zlatan Ibrahimovic e Mino Raiola (©Getty Images)

Milan, c’è la regia Mino Raiola dietro il mercato rossonero. Zlatan Ibrahimovic, Gianluigi Donnarumma, Giacomo Bonaventura, Alessio Romagnoli e ora anche Suso: tutto passa per il super-manager campano.

Potrebbero infatti salire così a cinque i suoi assistiti in prima squadra, per un record assoluto. Al capitano rossonero, entrato di recente nella sua scuderia, ora potrebbe aggiungersi anche lo spagnolo che ha interrotto il rapporto con Alessandro Lucci.

Milan-Raiola: i nomi caldi tra rinnovi e gennaio

E potrebbero salire addirittura a sei, se alla fine Raiola decidesse di portare a Milanello anche Ibrahimovic o Moise Kean. Per quanto riguarda lo svedese, qualcosa sembrerebbe cambiato nei piani della società. Fino alla vigilia con la Lazio, infatti, la società era fiduciosa su una svolta di Krzysztof Piatek e Rafael Leão, ma le ultime prestazioni hanno fatto fare un’inversione alla triade Boban-Maldini-Massara.

Così se le priorità erano un difensore centrale e un terzino, ora è arrivata la prima importante apertura al ritorno di Ibra con la società pronta a mettere sul tavolo un accordo di 18 mesi. La Serie A resta la destinazione preferita del campione scandinavo, in corsa ci sono anche Bologna e Napoli ma è chiaro che il Diavolo resta nel cuore di Zlatan. Da quanto filtra dall’entourage del giocatore, le riserve saranno sciolte entro metà dicembre.

Nel frattempo, nel tavolo delle discussioni tra il Milan e Raiola, restano Donnarumma, Bonaventura e Romagnoli. Partendo dal portiere rossonero, il club vorrebbe estendergli il contratto ma restando sulla base di 6 milioni mentre la controproposta è di un salita a 7. Bonaventura è invece in scadenza a giugno e si dovrà decidere se continuare insieme o mettere la parola fine all’avventura. Infine, per quanto riguarda il leader milanista in scadenza nel 2022, ci potrebbe un incontro per prolungare con un adeguamento contrattuale.

Se Suso poi dovesse diventare effettivamente un suo assistito, anche lì subentrerebbe un dialogo per il rinnovo. Questa volta – rivela Tsl’agente non ha intenzione di fare guerre come quanto accaduto con la precedente gestione, ma non per questo farà sconti per i suoi assistiti. Anzi…

Gazzetta – Milan, la Juventus punta Donnarumma: offerta con contropartita