Home Calciomercato Milan Kessie si gioca il Milan: fissato il prezzo per gennaio

Kessie si gioca il Milan: fissato il prezzo per gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:29

Il Milan nel calciomercato di gennaio dovrà decidere se cedere o meno Franck Kessie, che intanto sul campo deve dare delle risposte sul piano del rendimento.

Franck Kessie ac milan
Franck Kessie (©Getty Images)

Franck Kessie nelle prossime settimane dovrà convincere il Milan a non venderlo. Il suo rendimento stagionale sta deludendo e, vista la necessità di cedere per poter investire, non è escluso che lui possa essere sacrificato.

Stefano Pioli a Parma lo ha rilanciato titolare, dopo alcune esclusioni a favore di Rade Krunic. In vista del prossimo match di Bologna bisognerà vedere se il mister rossonero deciderà di confermarlo oppure di lasciarlo nuovamente in panchina. I due centrocampisti nei prossimi allenamenti dovranno dimostrare di meritare il posto.

Calciomercato Milan, Kessie tra permanenza e cessione

Il Milan valuterà nelle prossime settimane il futuro di Kessie, il cui prezzo è fissato a circa 30 milioni di euro. Una valutazione alta, però il club rossonero spera eventualmente di poter ricavare una buona somma dalla cessione dell’ivoriano. A bilancio può essere messa una plusvalenza interessante.

Tuttosport conferma che sulle sue tracce ci sono sia squadre della Premier League (Wolverhampton e West Ham) che della Serie A (Fiorentina e Napoli). Per adesso non sono giunte proposte concrete, ma con l’avvicinarsi della finestra invernale del calciomercato possono partire i sondaggi concreti.

Starà a Kessie convincere il Milan a tenerlo attraverso buone prestazioni nelle prossime partite. C’erano aspettative diverse quando fu acquistato nell’estate 2017 dall’allora direttore sportivo Massimiliano Mirabelli ed era reduce da una buonissima stagione nell’Atalanta.

Il centrocampista ivoriano sembrava destinato ad imporsi anche in rossonero. Invece il suo rendimento è stato altalenante. Una vera crescita non c’è stata nei corso di questi anni. E alcuni suoi atteggiamenti non sono piaciuti. Di conseguenza, è normale riflettere sulla possibilità che il club lo sacrifichi per fare cassa e reinvestire già nel mercato di gennaio.

Ibrahimovic-Milan, conto alla rovescia: entro 10 giorni la risposta finale