Bonucci: “Milan? Cambiamento troppo grande, non rifarei certe scelte”

Leonardo Bonucci ribadisce che, tornando indietro, non si trasferirebbe al Milan. Non a caso, dopo un solo anno è tornato alla Juventus e vuole chiudere lì la carriera.

Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci (©Getty Images)

Leonardo Bonucci è alla nona stagione alla Juventus, dove è ormai un veterano e un pilastro della squadra. Com’è risaputo, la sua esperienza bianconera è stata interrotta per una stagione del trasferimento al Milan.

Il difensore viterbese fu il grande colpo del mercato estivo 2017 targato Mirabelli-Fassone. Nessuno si aspettava che il club rossonero riuscisse ad ingaggiarlo, invece successe. Bonucci divenne addirittura capitano e dopo una sola annata decise di tornare a Torino, dove non è stato subito accolto bene.

Il giocatore non ha mai nascosto un po’ di pentimento per la decisione di andare al Milan. Ha spiegato di averlo fatto in un momento di “rabbia” e che comunque quell’esperienza lo ha aiutato a maturare ulteriormente. Oggi è felice di avere nuovamente addosso la maglia bianconera.

Bonucci ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione del workshop organizzato da Randstad all’Allianz Stadium di Torino: «Se penso a 2 o 3 anni fa non rifarei alcune scelte – ha spiegato – è stato un cambiamento che mi ha portato a ragionare in maniera diversa e che mi ha fatto maturare come uomo. Un cambiamento che, per come ero fatto in quel momento, era troppo per me. Qui alla Juventus posso dare il massimo».

Il difensore bianconero ha confermato che, tornando indietro, non andrebbe al Milan. I tifosi rossoneri lo hanno sostenuto durante quella stagione e si sono risentiti per il modo con il quale andò via. Pur capendo la decisione di lasciare il club, Bonucci poteva manifestare maggiore gratitudine verso i milanisti invece di ignorarli per tornare a ingraziarsi il popolo juventino.

Milan, Maldini: “Ci siamo sempre rialzati, sarà così anche ora”