Milan, dualismo Paquetà-Bonaventura: il brasiliano scavalcato da Jack

Lucas Paquetà ha perso il posto da titolare nel Milan, deve lavorare sodo. In questo momento Stefano Pioli gli preferisce Giacomo Bonaventura a centrocampo.

Lucas Paquetà ac milan
Lucas Paquetà (©Getty Images)

Stefano Pioli nelle ultime partite sembra essere giunto ad un assetto pressoché definitivo del suo Milan. Nel modulo 4-3-3 ha fatto delle scelte in ciascuno dei ruoli e i margini di cambiamento sono pochi.

A centrocampo c’è una situazione di dualismo che coinvolge Lucas Paquetà e Giacomo Bonaventura. Il brasiliano ha perso il posto da titolare a favore del compagno, autore di due gol importanti nelle ultime tre partite di campionato. L’ex Flamengo dovrà impegnarsi molto per convincere il mister e schierarlo dall’inizio nuovamente.

Milan, Paquetà sfida Bonaventura a centrocampo

Paquetà finora è stato protagonista di una stagione decisamente sotto le aspettative. Aveva impressionato al suo arrivo al Milan e ci si aspettava un upgrade che però non è arrivato. Il talento sudamericano ha incisivo poco, basti pensare che in 12 presenze non ha segnato alcun gol e ha regalato un solo assist.

Un giocatore con il suo potenziale tecnico può e deve fare di più. Dopo le incomprensioni con Giampaolo, sembrava che Pioli volesse puntare su di lui e così è stato per diverse partite. Paquetà le ha giocate tutte da titolare prima del problema fisico che non gli ha permesso di essere convocato per il match di Parma. Ma una volta recuperato, a Bologna l’allenatore gli ha preferito Bonaventura a centrocampo.

Al Renato Dall’Ara l’ex Flamengo è subentrato nel secondo tempo, ma senza lasciare traccia. Pioli si aspetta un contributo maggiore da chi subentra. Paquetà deve cambiare un po’ mentalità e alzare l’asticella delle proprie prestazioni. Deve diventare un calciatore maggiormente incisivo, pur non perdendo di vista quelle che sono le sue caratteristiche naturali.

Normale che Pioli in questo momento gli preferisca Bonaventura, che offre maggiori garanzie in mezzo, e così dovrebbe essere pure in Milan-Sassuolo domenica. Comunque il brasiliano ha le doti per riuscire a tornare titolare, dovrà essere bravo a lavorare nella maniera corretta e farsi trovare pronto quando il tecnico lo manderà in campo.

Ibrahimovic temporeggia, il Milan contatta Mandzukic: la situazione