Home Milan News Piatek: “Preparazione sbagliata, ora sono in forma. Pioli trasmette positività”

Piatek: “Preparazione sbagliata, ora sono in forma. Pioli trasmette positività”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:37

Intervista a Sky Sport per Krzysztof Piatek. Il ritorno al gol e i problemi degli ultimi mesi. Questo e molto altro nelle dichiarazioni dell’attaccante rossonero. 

Krzysztof Piatek Bologna Milan
Krzysztof Piatek (Foto AC Milan)

La rinascita di Krzysztof Piatek, ancora presto per parlarne ma la prestazione contro il Bologna lascia ben sperare. È anche tornato al gol, anche se solo su rigore. Ma ha giocato, e molto bene, per la squadra. Convincendo tutti. Ora tocca a lui dare continuità.

Stefano Pioli gli ha sempre dato fiducia, non ha mai parlato di “problema Piatek”, ha creduto in lui e il polacco vuole ripagarlo sul campo a suon di gol. Speriamo torni anche al gol su azione, dopo aver dimostrato grande freddezza dal dischetto. Oggi Piatek ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport, nella quale ha trattato diversi argomento.

Sulla forma fisica, che lo ha condizionato in negativo: “Forse ho sbagliato qualcosa durante la preparazione estiva, nelle prime partite non ero fresco, mi sentivo pesante e senza energie. E’ stato un problema, ma adesso mi sento bene. Gioco bene con la squadra, lotto e recupero molti palloni: questo è il vero Piatek, voglio continuare così”.

Il ritorno al gol è solo questione di tempo: “Quando sono in forma posso segnare anche 6-7 gol in poche partite. Penso solo a questo, posso segnare gli stessi gol dell’anno scorso”.

Un giudizio sull’arrivo di Stefano Pioli: “Trasmette positività alla squadra, per questo riusciamo a giocare meglio. Vogliamo dimostrare contro il Sassuolo quanto di buono fatto a Bologna”.

E sull’addio di cui si è parlato fino a pochi giorni fa: “Sono l’attaccante del Milan, penso solo a dare il 100%: non penso al mercato, ma solo ai tre punti contro il Sassuolo”. 

Un commento sul passaggio al Napoli di Gennaro Gattuso: “E’ un grande allenatore, con noi ha fatto belle cose, quindi gli auguro il meglio”.