Mirabelli: “Maldini ha offeso i calabresi. Io il diploma l’ho preso”

Continua il botta e risposta fra Massimiliano Mirabelli e Paolo Maldini. Dopo le parole dell’ex capitano di oggi all’ANSA, ecco un altro attacco da parte del vecchio direttore sportivo rossonero

Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

Paolo Maldini oggi ha risposto all’attacco di Massimiliano Mirabelli. L’ex direttore sportivo del Milan, intervistato da Sportitalia, ha voluto commentare e sicuramente ha alimentato l’astio fra le parti.

Maldini ha detto che “sentendolo parlare, fossi in lui, non parlerei di istruzione scolastica”. Per Mirabelli l’attacco è diretto al suo dialetto calabrese: “Mi sono fatto una risata. Io dico sempre quello che penso… Mi dispiace perché così offende tutti i calabresi. Nulla da dirgli, non deve perdere tempo a rispondere. Il Milan ha una grandissima proprietà. Maldini dovrebbe rispondere alla società e ai tifosi“.

Il giornalista Michele Criscitiello ha riportato una vecchia intervista di Maldini a La Repubblica dove spiegava che si era fermato alla terza media. Mirabelli ne approfitta per un’altra bordata: “Io un diploma l’ho preso… Si riferiva al mio accento calabrese ma io sono fiero di averlo“.

L’ex direttore sportivo del Milan torna sul suo operato in rossonero”Noi in quell’anno siamo stati attaccati da più parti ma abbiamo fatto una finale di Coppa Italia e ha sfiorato la Champions. Tutto in un solo anno. Per noi fu un anno importante, abbiamo ricevuto le nostre critiche. Non abbiamo avuto il tempo necessario per portare a compimento il lavoro“.

Sul rinnovo di Gianluigi Donnarumma: “Difficile arrivare ad un rinnovo, noi ci siamo riusciti. Così come tanti altri. Non è una cosa semplice, ecco perché chi sta lavorando su questo rinnovo può capire le difficoltà. Mi auguro che il Milan possa rinnovarlo perché Gigio è uno di portieri più forti al mondo ed è giusto che resti lì“.

Mirabelli difende Elliott: “Difficile trovare in Italia una proprietà solida come Elliott. Il problema non è chi arriva, ma dare continuità al progetto. Sarebbe stato più semplice far lavorare chi già sta lavorando e concludere un ciclo. Quando cambi spesso sei sempre all’anno zero“.

Infine, un’altra frase poco carina nei confronti di Maldini: “E’ stato un grande campione, magari col tempo imparerà anche a fare il dirigente“.