Ronaldinho e il fratello in carcere in Paraguay: le ultime

Sono detenuti ad Asuncion sia Ronaldinho che il fratello Roberto per possesso di documenti falsi. Entro sei mesi il processo che chiarirà la situazione.

Ronaldinho arrestato
Ronaldinho e il fratello Roberto arrestati in Paraguay (©Getty Images)

Sono giorni molto difficili per Ronaldinho e suo fratello Roberto de Assis Moreira. Infatti, entrambi sono stati arrestati in Paraguay perché trovati in possesso di documenti falsi.

Da sabato i due si trovano in carcere ad Asuncion, capitale del Paese sudamericano. Sono detenuti presso il «Cuadrilatero», un settore situato all’ultimo piano dell’edificio principale del penitenziario che ospita ufficiali di polizia con processi giudiziari, politici accusati di corruzione e trafficanti di droga.

Quella di Ronaldinho e Roberto è una detenzione preventiva. Entro sei mesi ci sarà il processo che chiarirà la loro situazione. Ha stupito che i due siano entrati in Paraguay con un passaporto falso, quando in realtà dal Brasile basta la carta di identità. Lo riporta il Corriere della Sera, spiegando che la richiesta dei domiciliari avanzata dagli avvocati è stata respinta dal giudice Clara Ruíz Díaz.

Nella giornata di oggi il giornalista paraguaiano Hernan Rodriguez ha diffuso la prima foto di Ronaldinho in carcere. L’ex campione di PSG, Barcellona e Milan appare sorridente.