Weah: “Coronavirus nemico sconosciuto. Maldini? Spero si riprenda”

Le parole di ‘King’ George Weah, che da ex calciatore e politico ha voluto commentare la crisi internazionale dovuta al Coronavirus.

George Weah
George Weah (©Getty Images)

Anche un ex campione come George Weah ha detto la sua riguardo alla questione Coronavirus, che sta attanagliando mezzo mondo.

L’ex Milan è oggi Presidente della Liberia. Dunque sia da atleta che da uomo politico ha voluto dare il proprio parere riguardo questo agente che sta cambiando la vita e le abitudini di tutti.

Tante squadre di calcio hanno problemi – ha detto Weah alla Gazzetta dello Sport – Ma in questo momento le priorità sono altre. Il Coronavirus è un nemico sconosciuto, nessuno sa bene contro cosa stiamo combattendo”.

Un pensiero l’ha poi rivolto a Paolo Maldini, suo ex compagno di squadra in maglia rossonera: “Non ho parlato con Paolo, ho visto le loro foto e le ho ricondivise. Spero che lui e il figlio Daniel si rimettano al più presto. Il mio pensiero va a lui e a tutte le persone colpite da questo virus”.

Weah e Maldini hanno condiviso cinque stagioni assieme nella rosa del Milan, vincendo in quel periodo due Scudetti (1995-96 e 1998-99).

LEGGI ANCHE -> FUTRE ACCUSA BERLUSCONI: “COLPA SUA SE NON HO VINTO IL PALLONE D’ORO”