Ex Milan – Ronaldinho scarcerato: pagata cauzione da 1,6 milioni

Ronaldinho agli arresti domiciliari in hotel di Asuncion assieme al fratello Roberto. Dopo un mese passato in prigione, riassaporano un po’ di libertà.

Ronaldinho (©Getty Images)

Buone notizie per Ronaldinho, che finalmente ha potuto lasciare il carcere di Asuncion nel quale si trovava dal 7 marzo. Il pagamento della cauzione ha permesso a lui e al fratello di uscire dalla prigione.

La richiesta di arresti domiciliari era stata rifiutata per tre volte, a causa del pericolo di fuga. Tuttavia, al quarto tentativo il giudice Gustavo Amarilla ha deciso di accettare in cambio del versamento di 1,6 milioni di dollari. Ronaldinho e il fratello Roberto de Assis Moreira si trovano adesso all’Hotel Palmaroga di Asuncion, in attesa di un processo che non avrà luogo a breve anche a causa dell’emergenza coronavirus.

I due brasiliani erano stati accusati prima di possesso di documenti falsi e poi di presunto riciclaggio di denaro. I loro avvocati stanno facendo di tutto per riuscire a scagionarli da ogni accusa. Intanto sono riusciti ad ottenere la scarcerazione, seppur non a buon prezzo. Ma sicuramente stare agli arresti domiciliari in hotel invece che essere rinchiusi in prigione è meglio.

LEGGI ANCHE -> SUSO VUOLE RESTARE AL SIVIGLIA E SPIEGA LE CONDIZIONI DEL RISCATTO OBBLIGATORIO