CorSport – Pioli, 12 partite per evitare un esonero probabile

Milan, Stefano Pioli si gioca il futuro in 12 partite. Qualora si dovesse tornare davvero il campo, il finale di stagione, secondo il CorSport, sarebbe fondamentale per l’allenatore rossonero. 

Stefano Pioli (@Getty Images)

Milan, il proseguo di stagione sarà determinante per il futuro. Qualora la Serie A dovesse riprendersi davvero, le prossime 12 partite saranno fondamentali per delineare il destino di uno  Stefano Pioli – secondo il CorSport – fortemente in bilico.

1.080 minuti a disposizione per dribblare l’ineluttabilità degli eventi. Perché Ralf Rangnick resta favorito, ma un exploit nel finale di campionato, con dati e numeri sorprendenti, secondo il giornale, potrebbe comunque stravolgere ogni scenario.

A oggi Pioli è in un limbo. La società ne ha apprezzato l’ottimo lavoro fin qui svolto, ma al contempo Elliott non ha per niente gradito tre risultati negativi che hanno destabilizzato il campionato del Diavolo. Ovvero l’umiliante sconfitta di Bergamo per 0-5, gara che avrebbe proiettato il Milan in zona Champions con una vittoria, la sconfitta nel derby malgrado il vantaggio per 2-0 e infine l’ultimo k.o. interno contro il Genoa.

Ora ha un’ultimissima chance da non sbagliare, dove un’altra brutta figura gli sarebbe fatale a prescindere o meno da Rangnick. Ivan Gazidis – rivela il quotidiano – ha tentato a lungo di concedergli una fiducia quasi incondizionata, ma i risultati hanno giocoforza rimesso tutto in discussione. Ora solo un colpaccio finale eviterebbe il peggio. Ma per Pioli, riferisce il quotidiano, in ogni caso si profila il quinto esonero nelle ultime 7 stagioni.

LEGGI ANCHE: MARCO SIMONE: “MILAN, E’ LUI IL BOMBER PERFETTO”