Milan, ecco il budget: 75 milioni più la metà delle cessioni 

Milan, stanziato il budget per il mercato estivo. Come riferisce Tuttosport oggi in edicola, questo sarà di 75 milioni più il 50% delle cessioni. Ma i patti, in realtà, erano inizialmente diversi… 

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Milan, è già pronto il budget per la prossima sessione estiva. Lo riferisce Tuttosport oggi in edicola. Indipendentemente dagli sviluppi post-coronavirus e tutte le situazioni in evolversi in casa rossonera, è già alla base il tesoretto per il mercato che verrà.

E tranne colpi di scena, sarà Ralf Rangnick a coordinare il tutto. Partendo dai nomi, i quali saranno indicati direttamente dall’attuale uomo Red Bull. Saranno poi i dirigenti competenti, ovvero coloro che prenderebbero il posto di Paolo Maldini e Zvonimir Boban, a muoversi e a svolgere trattative.

Ma prima che scoppiasse l’emergenza sanitaria, l’accordo prevedeva in realtà 100 milioni di euro più l’intero incasso che ne sarebbe venuto con le cessioni. E’ stata poi con la crisi economica causata dal Covid-19 a cambiare inevitabilmente la situazione, la quale ha portato alla riduzione di un quarto del cash inizialmente stanziato.

Così si è passato a un ridimensionamento di 75 milioni di euro più il 50% di quanto ricavato dalle vendite. Un ricalcolato necessario dopo la paralisi dei campionato e la svalutazione generale. Ma secondo la proprietà, tutte le società avranno minor disponibilità negli investimenti. E soprattutto si abbasseranno inevitabilmente anche le cifre per i giocatori di media-alta fascia.

E’ questo, dunque, il piano di Elliott Management Corporation per la svolta definitiva. Con Gordon Singer che ha scelto in prima persona Rangnick per questa nuova era. Il quale – rivela il giornale – non ha di certo gradito il taglio rispetto ai patti iniziali, ma la cosa, alla fine, sembra sia stata comunque metabolizzata.

LEGGI ANCHE: MILAN, IBRAHIMOVIC NON RIENTRA: LA DECISIONE A SORPRESA