Cassano: “Allegri il migliore, ricordate cosa faceva al Milan?”  

Milan, rapido tuffo nel passato per Antonio Cassano. Intervistato dal CorSera, l’ex fantasista ha ricordato l’operato di Massimiliano Allegri in casa rossonera. 

Milan, rapido tuffo nel passato rossonero per Antonio Cassano. Nel corso di una lunga intervista al Corriere della Sera, l’ex fantasista si è soffermato anche su Massimiliano Allegri ai tempi dello scudetto rossonero.

Per Cassano, Allegri è attualmente il miglior tecnico italiano. Perché “ama la tecnica. È l’unico che parla sempre di qualità. Anche lui ha un’idea offensiva del calcio”. Una posizione in controtendenza rispetto all’opinione pubblica, la quale ritiene il tecnico toscano un ‘catenacciaro’.

Ma per Cassano è tutt’altro che questo. E la dimostrazione, a suo avviso, è arrivata proprio da Diavolo: “Nel Milan lasciava Thiago Silva e Nesta a coprire con Van Bommel, poi avevamo due ali come terzini, Zambrotta e Jankulovski, e centrocampisti tecnici: Seedorf, Pirlo, pure Ambrosini che si buttava sempre dentro. In Italia danno del catenacciaro a uno che si difende nell’ultimo quarto d’ora, ma Allegri non lo è”. 

Cassano che nel frattempo deve ancora decidere cosa fare da grande: “Forse mi impegnerò di più in televisione. O magari mi dedicherò a un’altra mia grande passione e mi metterò a fare il direttore sportivo. Mi piace da quando ho messo piede a Coverciano per prendere il patentino”.

LEGGI ANCHE: MILAN, DOPPIA IDEA A SORPRESA PER L’ATTACCO