Menez: “Tornerei al Milan. Con Montella feci il cogl**ne”

Jeremy Menez ha ricordato le avventure vissute in Italia con Roma e Milan, ammettendo di aver sbagliato con Vincenzo Montella. Spiega anche il gol a Parma.

Menez tornerebbe al Milan
Jeremy Menez (©Getty Images)

Jeremy Menez oggi milita nel Paris FC nella Ligue 2 francese, ma in passato ha vestito delle maglie importanti. Ad esempio quelle di Monaco, Roma, PSG e Milan.

In rossonero è approdato nel 2014 a parametro zero e fu protagonista di una prima stagione molto positiva. Segnò 16 gol in 35 presenze. Ancora si ricorda la sua rete di tacco a Parma. La seconda annata, invece, fu negativa. Tra infortuni e calo di rendimento non riuscì a ripetersi. Nell’estate 2016 lasciò il Diavolo.

Menez, però, ha mantenuto ottimi ricordi del Milan e in una diretta Instagram con Sebastian Frey ha ammesso: «Tornerei subito alla Roma o al Milan. Sono due top club. Ho vissuto benissimo sia a Roma che a Milano, anche se sono città completamente diverse. Il derby di Roma è più caldo di quello di Milano. Theo Hernandez? Sta facendo molto bene».

L’attaccante francese ha ricordato il bellissimo gol fatto a Parma con la maglia rossonera: «Ho fatto quello che mi passava per la testa. Sono fatto così, quando sento la fiducia di tutti e mi sento bene ti posso fare tutto in campo. Avere rapporti sani è importante, in quel momento mi sentivo molto bene e ho fatto quello. Stare bene fisicamente e mentalmente è fondamentale».

Menez ha confermato di aver avuto un rapporto complicato con Vincenzo Montella, soprattutto quando quest’ultimo è stato allenatore della Roma: «Ho conosciuto Montella a Roma e non ho avuto un gran rapporto, seppur con rispetto. Ero arrivato a sei mesi dalla scadenza del contratto e l’ho ritrovato come allenatore. Ho fatto il coglione, abbiamo litigato e poi non abbiamo avuto un buon rapporto per colpa mia. Allora ho deciso di andarmene».

L’attuale giocatore del Paris FC ha ritrovato Montella anche al Milan, ma per poco tempo visto che lasciò Milano per andare a Bordeaux nell’estate 2016.