Milan-Juve Memories – 30 ottobre 2005: dominio rossonero prima di Calciopoli

Torna la rubrica sui precedenti tra il Milan e l’avversario di turno in campionato. In questo caso contro la Juventus in vista della sfida di domani.

Milan Juve precedente
Zlatan Ibrahimovic e Paolo Maldini (Getty Images)

Un altro giro, un altro big match per il Milan. La squadra di Stefano Pioli incontrerà domani sera la Juventus a San Siro, per la 31.a giornata di campionato.

Dopo il successo sulla Lazio, i rossoneri se la vedranno con i rivali storici, che qualche settimana fa hanno eliminato il Milan dalla semifinale di Coppa Italia.

La redazione di MilanLive.it vuole ricordare oggi un precedente molto positivo per i colori rossoneri, che si giocò esattamente quindici anni fa, in un periodo davvero particolare per il calcio italiano.

Milan-Juventus, il precedente: parata di stelle a San Siro

La gara in questione si giocò in un San Siro strapieno il 30 ottobre 2005. Di fronte vi erano il Milan di Carlo Ancelotti, vice-campione d’Europa, e la Juventus di Fabio Capello.

Una parata di stelle in quella notte di calcio e spettacolo. In particolare per il Milan, che a sorpresa archiviò la pratica già nel primo tempo.

Diavolo scatenato grazie ai suoi migliori alfieri. Il vantaggio porta la firma di Clarence Seedorf, che esplode un destro (deviato) che si infila sotto la traversa bianconera.

Raddoppio con Kakà, abile a sfruttare una mischia in area di rigore della Juventus e trovare il destro potente e vincente del 2-0.

Tris a fine primo tempo di Andrea Pirlo su calcio di punizione. Ma evidenti colpe furono di Antonio Chimenti, sostituto di Buffon, incapace di respingere degnamente la pericolosa conclusione.

E la Juve? Tracce bianconere solo nel secondo tempo. Il numero 9 è un certo Zlatan Ibrahimovic, futuro campione del Milan. Lo svedese rimane in ombra, mentre a segnare ci pensa il solito David Trezeguet, per il gol della bandiera.

Vincerà il Milan per 3-1, un risultato secco e meritato. La Juve trionferà in campionato nel maggio successivo. Ma tutto verrà vanificato dall’esplosione del ciclone Calciopoli, che ribalterà ogni risultato sportivo e spedirà la ‘Vecchia Signora’ direttamente in Serie B.

Il tabellino del match:

MILAN (4-3-1-2): Dida; Stam, Nesta, Maldini, Serginho; Gattuso, Pirlo, Seedorf (86′ Kaladze); Kakà; Inzaghi (70′ Vieri), Gilardino (79′ Cafu). All: Ancelotti.

JUVENTUS (4-4-2): Chimenti; Zambrotta, Thuram, Cannavaro, Pessotto (42′ Chiellini); Camoranesi (58′ Mutu), Emerson, Vieira, Nedved (71′ Del Piero); Ibrahimovic, Trezegue. All: Capello.

Arbitro: Bertini di Arezzo.

Marcatori: 14′ Seedorf, 26′ Kakà, 45′ Pirlo, 76′ Trezeguet.

LEGGI ANCHE -> MANDZUKIC TORNA IN ITALIA: ECCO DOVE PUO’ GIOCARE